Italia unico paese europeo con i salari minori rispetto al 1990

Italia unico paese europeo con i salari minori rispetto al 1990

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'Italia è l'unico Paese UE in cui salari medi sono diminuiti dal 1990 al 2020. 

Il dato non deve sorprendere e, anzi, conferma due cose: per l'Italia l'appartenenza a UE ed Eurozona è molto più dannosa che per altri Paesi.

Abbiamo un problema di classe politica decisamente superiore rispetto a quello di altri Paesi.

Non è possibile risolvere il primo problema senza risolvere prima il secondo.

Abbiamo il dovere di provare a cambiare l'attuale classe politica italiana.

La classe politica viene formata dai partiti. È una loro emanazione.

Per cambiarla, bisogna sostituire i partiti attualmente presenti in Parlamento con altri che siano espressione diretta delle esigenze della popolazione.

Bisogna ripartire dai diritti sociali, dal lavoro. Bisogna ripartire dalla Costituzione.

Il primo ostacolo da affrontare è la forte disaffezione della popolazione nei confronti della politica.

 
 
Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "L'Italia è l'unico paese europeo in cui i salari sono diminuiti rispetto al 1990 variazione ariazione salari Lituania Estonia tral 1990 2020 paesi Ocse Repuica Polonia Irlanda Ungheria 200.50 237.20 276.30% 129,60 112.40 96.50 85.50 Svezia Lussemburga 69.30 63 38.70 8.20 Francia recia 31,10 30.50 Austria Bassi Portogallo Spagna Italia 5.50 -2.90- 50 75 100 125 DESCRIZIONE paesi (Estonia 150 175 200 225 Lituania) salario medio annuale alcuni 250 cui 275 300 Slovacchia) diminuito. FONTE: ASAPERE riguardano 1990e 2020. Lituania, Estonia, Repubblica Polonia Ungheria Slovenia, salari annuali 1995. to salgono Germaniaa 1991. Ocse Ottobre 2021)"

Gilberto Trombetta

Gilberto Trombetta

43 anni, giornalista politico economico e candidato Sindaco di Roma con la lista Riconquistare l'Italia del Fronte Sovranista Italiano

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina di Marinella Mondaini Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai