Israele, Covid. Studio Nature: aumento di "eventi emergenziali cardiovascolari" negli under 40 tra la vaccinazione e la terza ondata

Israele, Covid. Studio Nature: aumento di "eventi emergenziali cardiovascolari" negli under 40 tra la vaccinazione e la terza ondata

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 
Questa volta lo conferma "la scienza", quella giudicata "ufficiale". Non i tanti medici, scienziati e ricercatori che per due anni sono stati sospesi dalle università e ridicolizzati in TV come "complottisti" per poi vedersi realizzare tutte le loro tesi. 
 
E' di ieri la pubblicazione di uno studio pubblicato dalla prestigiosa rivista scientifica Nature dal titolo "Aumento degli eventi cardiovascolari di emergenza tra la popolazione under 40 in Israele durante il lancio del vaccino e la terza ondata di COVID-19".
 
Lo studio riconosce la correlazione nella popolazione compresa tra i 16 e i 39 anni tra l'incidenza delle malattie cardiovascolari e il vaccino, evidenziando che la miocardiopatia si evidenzia a due settimane dall'avvenuta inoculazione, benché spesso testi silente (asintomatica) e si manifesti anche dopo tempo, con morti improvvise.
 
Facciamo notare che, in questi giorni, Pfizer BioNTech ha avvisato i suoi investitori sulle problematiche di sicurezza dei vaccini :
 
Pur mantenendo la dovuta prudenza nell'affermare che la correlazione tra malattie cardiovascolari e vaccinazione covid in tutti i casi studiati, (nonostante i dati solidi da fonti inoppugnabili, pesa la sottostima delle segnalazioni) lo studio di Nature segna una svolta di rottura della narrazione che valuta "i benefici sempre superiori ai rischi" per una classe di età (dai 16 ai 39 anni) che dal Covid ha una possibilità di decesso praticamente vicino allo zero.
 
Leggiamo dall' abstract di presentazione:
 
"Le condizioni avverse cardiovascolari sono causate dalle infezioni da coronavirus 2019 (COVID-19) e segnalate come effetti collaterali dei vaccini COVID-19."
 
"Questo studio mira a esplorare in che modo ulteriori fonti di dati, come quelle dei servizi medici di emergenza (EMS), possono integrare i sistemi di sorveglianza dei vaccini auto-segnalanti nell'identificare le tendenze di salute pubblica correlate a COVID-19. Più in particolare, lo studio esamina l'associazione tra incidenti CA e ACS nella popolazione di età compresa tra 16 e 39 anni e due potenziali fattori causali: i tassi di infezione da COVID-19 e il lancio del vaccino COVID-19.  Lo studio sfrutta il sistema di dati EMS nazionale israeliano (IEMS) e analizza tutte le chiamate relative agli eventi CA e ACS nell'arco di due anni e mezzo, dal 1 ° gennaio 2019 al 20 giugno 2021."
 
"Esiti avversi cardiovascolari come coagulazione del sangue (ad esempio, trombosi coronarica), sindrome coronarica acuta, arresto cardiaco e miocardite sono stati identificati come conseguenze dell'infezione da coronavirus 2019 (COVID-19).
 
Allo stesso modo, i dati provenienti dai sistemi di sorveglianza normativa e di auto-segnalazione, incluso il Vaccine Adverse events Reporting System (VAERS) negli Stati Uniti, il sistema del cartellino giallo nel Regno Unito e il sistema EudraVigilance in Europa, associano effetti collaterali cardiovascolari simili, con un certo numero di vaccini COVID-19 attualmente in uso.
 
Più recentemente, diversi studi hanno stabilito una probabile relazione causale tra i vaccini a RNA messaggero (mRNA) di [BNT162b2 e mRNA-1273] così come i vaccini contro l'adenovirus (ChAdOx1)con miocardite, principalmente nei bambini, negli adulti giovani e di mezza età. Lo studio del Ministero della Salute in Israele, un paese con uno dei più alti tassi di vaccinazione al mondo, valuta il rischio di miocardite dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino tra 1 su 3000 e 1 su 6000 negli uomini di età compresa tra 16 e 24 anni e 1 su 120.000 negli uomini sotto i 30 anni.
 
Uno studio di follow-up del Center of Disease Control (CDC) degli Stati Uniti basato sui sistemi di auto-segnalazione VAERS e V-Safe conferma ulteriormente questi risultati Il CDC ha recentemente pubblicato un avvertimento riguardante un rischio di miocardite correlato al vaccino, ma ha comunque mantenuto la sua raccomandazione di vaccinare giovani individui e bambini sopra i 12 anni. Preoccupazioni simili si riflettono nella recente approvazione della Food and Drug Administration al vaccino Pfizer che richiede diversi studi di follow-up sugli effetti a breve e lungo termine della miocardite in giovani individui."
 
Si tratta in assoluto del primo studio di ricerca sugli effetti collaterali avversi correlati alla vaccinazione covid che prende in considerazione tutti i sistemi di monitoraggio e farmacovigilanza attiva e passiva in Israele, in Europa, nel Regno Unito e negli Stati Uniti, comparandone i dati.
 
In Italia da tempo vengono segnalate morti improvvise soprattutto nei giovani compresi nella stessa fascia d'età dello studio, ma il solo avanzare dubbi di correlazione chiedendo indagini e una commissione d'inchiesta sembra una blasfemia. Oggetto di un'interrogazione appena depositata dal deputato Sapia di Alternativa chiede che si faccia chiarezza sulle 40 morti improvvise in soli 5 giorni in Calabria a Pasqua e che vengano sospese le vaccinazioni.
 
Ma, nonostante la censura mediatica, gli italiani che stanno disertando la terza dose, dimostrano di aver preso consapevolezza dei rischi, poiché nel frattempo i vaccinati con due dosi hanno "preso" il covid con le stesse sintomatologie, se non più significative, dei non vaccinati e hanno sperimentato, direttamente o indirettamente (in amici e conoscenti, parenti o colleghi), l'insorgenza, a volte fatale, di gravi condizioni cardiovascolari.
 
 

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa, antropologa, giornalista certificata Wrep Blockchain

Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci di Francesco Erspamer  Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci

Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci

Ucraina, Draghi come Badoglio di Giorgio Cremaschi Ucraina, Draghi come Badoglio

Ucraina, Draghi come Badoglio

Quando l'Alto Adige poteva diventare il "Donbass italiano" di Francesco Santoianni Quando l'Alto Adige poteva diventare il "Donbass italiano"

Quando l'Alto Adige poteva diventare il "Donbass italiano"

Informazione e democrazia: possiamo dare lezioni ai russi? di Savino Balzano Informazione e democrazia: possiamo dare lezioni ai russi?

Informazione e democrazia: possiamo dare lezioni ai russi?

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa di Alberto Fazolo Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

L'attacco al salario e il golpe del 1992 di Pasquale Cicalese L'attacco al salario e il golpe del 1992

L'attacco al salario e il golpe del 1992

DI VINCOLO ESTERNO SI MUORE: IN MEMORIA DI ALDO MORO di Gilberto Trombetta DI VINCOLO ESTERNO SI MUORE: IN MEMORIA DI ALDO MORO

DI VINCOLO ESTERNO SI MUORE: IN MEMORIA DI ALDO MORO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti