Il tank da combattimento senza pilota della Russia progettato per la guerra di nuova generazione

Il tank da combattimento senza pilota della Russia progettato per la guerra di nuova generazione

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Udar è il nome di uno dei prodotti dell’industria bellica della Russia che testimonia gli avanzamenti significativi del paese in questo settore. Presentato per la prima volta alla mostra "Giornata dell'innovazione" del ministero della Difesa russo nel 2015, il veicolo terrestre senza pilota (UGV) Udar si basa sul telaio cingolato del veicolo da combattimento di fanteria BMP-3, scrive The EurAsian Times. 

Il veicolo ha lo scafo centrale rialzato per adattarsi alla torretta comandata a distanza, DUBM-30 Epoch, armata con cannone automatico 2A42, mitragliatrice PKMT da 7,62 mm e ATGM Kornet-M.

Il prototipo operativo del veicolo è stato sviluppato dall'istituto di ricerca scientifica Signal (VNII Signal), che fa parte di High Precision Systems, una holding integrata nel gruppo statale russo Rostec.

Bekkhan Ozdoyev, direttore industriale del cluster di armamenti, Rostec, ha dichiarato all'agenzia di stampa russa TASS: "Durante lo sviluppo dell'Udar, gli specialisti dell'impresa hanno testato la possibilità dei movimenti del robot in modalità autonoma. A tal fine, il veicolo integra un sottosistema di pianificazione del movimento basato su sensori e dispositivi di misurazione”. 

"Sulla base dei dati ricevuti, viene formato il percorso del robot, tenendo conto delle caratteristiche del terreno e possono essere calcolati i parametri di assegnazione del combattimento."

Secondo un comunicato stampa, il Signal Research Institute sta utilizzando un principio di robotica unificata che implica l'allestimento di modelli esistenti di hardware militare con una serie di attrezzature, nello sviluppo di veicoli da combattimento robotici.

“Il robot Udar, ad esempio, è stato sviluppato sulla base del veicolo da combattimento di fanteria BMP-3. Lo stesso principio viene utilizzato per robotizzare i compartimenti di combattimento: ad oggi, sei diversi compartimenti di combattimento montati sul veicolo sono stati robotizzati”, ha spiegato l'ufficio stampa di High Precision Systems.

Ozdoyev ha parlato anche della capacità del veicolo robotico Udar di interagire con i droni.

"Abbiamo testato l'interoperabilità con i droni”, ha spiegato il dirigente.

Il veicolo robotico avanzato è stato anche sottoposto a test per verificarne l'interoperabilità con robot leggeri che sono stati designati per condurre ricognizioni, far saltare in aria bersagli, trasportare carichi e evacuare i feriti.

"Un robot leggero è montato su o nella parte posteriore del veicolo Udar e ha un meccanismo di sganciamento automatico semplificato dal vettore prima di iniziare l'adempimento del compito assegnato", ha rivelato il Signal Research Institute.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi" di Michelangelo Severgnini Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti