Gli USA violano no-fly zone della Cina con aereo spia U-2. Washington cerca l'incidente?

Gli USA violano no-fly zone della Cina con aereo spia U-2. Washington cerca l'incidente?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Le provocazioni USA continuano senza sosta. Dopo quelle contro la Russia che quasi quotidianamente vede aerei spia delle forze NATO e statunitensi provare a violare il proprio spazio aereo, questa volta è la Cina a denunciare l’ennesimo atto ostile subito dalla potenza nordamericana.

 

L'esercito cinese ha protestato con forza contro un aereo spia degli Stati Uniti che ha invaso una zona di interdizione al volo durante un'esercitazione con fuoco vivo da parte dell'Esercito popolare di liberazione cinese (PLA).

 

A renderlo noto è un portavoce del ministero della Difesa nazionale cinese - come riporta il quotidiano Global Times - avvertendo che l’azione ostile poteva causare un errore di valutazione e persino un incidente, ed è stato un palese atto di provocazione.

 

L'aereo militare statunitense ha affrontato il rischio di essere abbattuto per errore quando è entrato in una zona di restrizione delle esercitazioni militari annunciata in precedenza, e il PLA ha esercitato grande moderazione per non farlo, hanno detto esperti cinesi.

 

Il PLA ha abbattuto cinque aerei U-2 in passato mentre attraversavano lo spazio aereo della Cina continentale, hanno osservato gli osservatori militari cinesi.

 

L'aereo da ricognizione ad alta quota U-2 è entrato in una zona di interdizione al volo che attualmente ospita un'esercitazione a fuoco vivo da parte del comando del teatro settentrionale dell'PLA martedì, che ha interrotto seriamente le normali esercitazioni delle truppe cinesi, ha detto il portavoce del ministero della Difesa Wu Qian in una dichiarazione.

 

La mossa ha gravemente violato il codice di condotta per la sicurezza degli incontri aerei e marittimi tra Cina e Stati Uniti, nonché le relative norme internazionali, e avrebbe potuto facilmente causare incomprensioni e valutazioni errate e persino innescare un incidente aereo e marittimo. 

 

Song Zhongping, un esperto militare cinese e commentatore televisivo, ha dichiarato martedì al Global Times che con l'invasione, l'U-2 nelle zone di restrizione delle esercitazioni dell'EPL, ha rischiato seriamente di essere abbattuto.

 

Era questo il vero obiettivo statunitense?

 

Gli Stati Uniti dovrebbero capire che il PLA deve aver esercitato una grande moderazione per non abbatterlo e che non dovrebbero effettuare nuove provocazioni, ha affermato Song.

 

Si tratta solo dell’ultima provocazione aperta statunitense nei confronti della Cina. L'esercito americano ha creato problemi vicino alla Cina dal Mar Cinese Meridionale, dallo Stretto di Taiwan, dal Mar Cinese Orientale e dal Mar Giallo inviando navi da guerra e aerei da guerra, il che sta aumentando le probabilità di un conflitto accidentale, ha detto un esperto al Global Times, osservando che saranno gli Stati Uniti a essere responsabili di qualsiasi potenziale incidente.

 

 

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Gli "utili idioti" del sistema? di Leonardo Sinigaglia Gli "utili idioti" del sistema?

Gli "utili idioti" del sistema?

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

La Hybris umana e il miraggio della Pace di Giuseppe Masala La Hybris umana e il miraggio della Pace

La Hybris umana e il miraggio della Pace

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Tassare i ricchi di Michele Blanco Tassare i ricchi

Tassare i ricchi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti