Gazprom annuncia che smetterà di fornire gas alla Finlandia il 21 maggio. Arriva GNL dagli USA

Gazprom annuncia che smetterà di fornire gas alla Finlandia il 21 maggio. Arriva GNL dagli USA

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Dalle parole ai fatti. La fornitura di gas russo alla Finlandia sarà interrotta già questo sabato, come annunciato dalla società russa Gazprom.

Secondo una dichiarazione della società, la decisione è dovuta al fatto che il suo acquirente finlandese, Gasum, si è rifiutato di aderire al nuovo schema di pagamento previsto da Mosca, come previsto da un'ordinanza presidenziale russa di fine marzo, e ha invece avviato una controversia legale.

"Entro la fine della giornata lavorativa del 20 maggio (termine di pagamento stabilito nel contratto), Gazprom Export non aveva ricevuto il pagamento da Gasum per le forniture di gas ad aprile. A questo proposito, Gazprom Export ha notificato a Gasum la sospensione della fornitura di gas da 21 maggio 2022 fino a pagamento", indica la compagnia russa.

La decisione di Gazprom non è del tutto inaspettata. Già alla fine di aprile, il quotidiano Helsingin Sanomat ha indicato che il 20 maggio era la data fissata per l'appaltatore finlandese per annunciare se accettava o meno di pagare le forniture di risorse in rubli. "È possibile che il 21 maggio il flusso di gas venga interrotto", veniva affermato.

il ministro finlandese per gli affari europei e la gestione della proprietà, Tytti Tuppurainen, ha dichiarato che la Finlandia non è d'accordo con "questo ricatto" e ha sottolineato che Gasum vuole continuare a ricevere il gas russo senza aderire al nuovo schema di pagamento introdotto dalla Russia per fronteggiare le sanzioni e il boicottaggio occidentale. 

A differenza delle nazioni dell'Europa centrale e orientale, la dipendenza della Finlandia dal gas russo è relativamente bassa. Il gas ha rappresentato solo il 5% circa del consumo totale di energia lo scorso anno e, secondo i media, le famiglie dipendenti dal gas sono state protette da misure di emergenza.

In ogni caso, la società finlandese Gasgrid Finland ha firmato un accordo per noleggiare il terminale galleggiante di gas naturale liquefatto (GNL) Exemplar dalla statunitense Excelerate Energy. Secondo quanto rende noto un comunicato della compagnia finlandese. 

"Gasgrid Finland Oy ed Excelerate Energy hanno firmato un contratto di locazione di 10 anni per un terminale galleggiante di GNL", afferma il comunicato, osservando che questo progetto consentirà a Finlandia ed Estonia di diventare completamente indipendenti dalle forniture di gas dalla Russia. 

La volumetria del terminal locato a pieno carico è di 151.000 mc. Secondo gli esperti di Gasgrid, questo è sufficiente per coprire la domanda totale di carburante blu per Finlandia ed Estonia. Si precisa inoltre che la consegna di gas naturale liquefatto sarà da due a tre volte al mese, e il costo del progetto è stimato in 460 milioni di euro, escluso il costo della fornitura stessa di GNL. 

Quindi indipendenza dalle forniture di gas dalla Russia, ma a quale prezzo e nell’interesse di chi?

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe