F-35 vs S-400: la Russia conduce i maggiori test per gli S-400 contro missili balistici e caccia stealth

F-35 vs S-400: la Russia conduce i maggiori test per gli S-400 contro missili balistici e caccia stealth

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

I sistemi missilistici di difesa S-400 della Russia che si scontrano contro gli F-35 stealth di quinta generazione degli Stati Uniti vengono spesso pubblicizzati come la resa dei conti finale in la guerra moderna. Le ‘eccellenze’ della tecnologia in ambito di difesa delle due potenze che si affrontano.

 

L’esercito russo questa settimana ha condotto esercitazioni a fuoco vivo per i suoi sistemi missilistici terra-aria S-400 "Triumf" come parte delle esercitazioni militari in corso nell'Astrakhan meridionale della nazione. 

 

Secondo quanto riferito, gli obiettivi abbattuti che sono stati utilizzati per creare un ambiente di addestramento al combattimento e per la simulazione dell'attacco aereo, non erano altri che bersagli missilistici aerei Strizh-M, Favorit e Kaban e missili bersaglio a bassa quota Armavir.

 

Secondo gli esperti che hanno parlato con l'EurAsian Times, i russi avrebbero sicuramente voluto testare i loro S-400 contro jet stealth americani, principalmente gli F-35. Tuttavia, non c'è dubbio che gli S-400 vengano costantemente testati contro i jet stealth russi.

 

Considerato il più avanzato nel suo genere, l'S-400 di costruzione russa è il più moderno sistema missilistico terra-aria a lungo e medio raggio progettato per rilevare e distruggere aerei e missili da crociera e balistici, pur essendo più che capace di eliminazione di installazioni a terra.

 

I sistemi entrati in servizio nel 2007 sono progettati per ingaggiare bersagli a una distanza fino a 400 chilometri, fino a sei volte la velocità della luce, ad altezze fino a 30 chilometri e possono anche lanciare missili 40N6 (a lungo raggio, missili ipersonici terra-aria) per ingaggiare bersagli aerodinamici manovrabili bassi.

 

Si dice anche che siano gli unici sistemi di difesa in grado di affrontare i caccia stealth F-35 fabbricati negli Stati Uniti "non tracciabili".

 

Gli F-35 sono i caccia da combattimento più ricercati sulla faccia della Terra, principalmente per la capacità di non essere rilevati dai radar nemici. Etichettati come “invisibili” in numerose occasioni dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump, gli F-35 sono stati progettati in modo complesso per utilizzare tecnologie stealth come la vernice che assorbe i radar, i materiali e le linee angolari della sua fusoliera, che consente loro di ridurre il calore firma ed emissioni elettromagnetiche per eludere i sistemi radar.

 

Tuttavia, gli S-400 sono progettati in modo univoco per contrastare la sua tecnologia stealth che è padrona nell'identificazione e nel monitoraggio di velivoli stealth e bersagli ipersonici, annullando quasi la caratteristica più rinomata dell'F-35.

 

È stato uno dei motivi per cui Donald Trump non è in grado di sopportare l'idea della sua controparte russa Vladimir Putin che li esporta ampiamente in altre nazioni, con gli Stati Uniti che hanno persino imposto sanzioni economiche ai paesi per l'acquisto dei sistemi di difesa.

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon di Paolo Desogus Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Public enemy di Giuseppe Giannini Public enemy

Public enemy

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

LE SANZIONI INDEBOLISCONO IL POTERE DEL DOLLARO di Andrea Puccio LE SANZIONI INDEBOLISCONO IL POTERE DEL DOLLARO

LE SANZIONI INDEBOLISCONO IL POTERE DEL DOLLARO

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti