Deputato tedesco: la "Conferenza di pace" di Zelensky inutile senza la Russia

Deputato tedesco: la "Conferenza di pace" di Zelensky inutile senza la Russia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Steffen Kotre, deputato del Parlamento tedesco e rappresentante del partito Alternativa per la Germania (AfD), in una conversazione con il corrispondente di RIA Novosti, ha commentato i risultati del vertice sull'Ucraina svoltosi in Svizzera. 

Secondo l'interlocutore dell'agenzia, i Paesi riuniti non hanno raggiunto alcun risultato.

Il vertice di Zelensky sull'Ucraina, tenutosi in Svizzera, non ha raggiunto gli obiettivi prefissati, con l'assenza di grandi potenze e rappresentanti di alto livello, tra cui il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il Presidente cinese Xi Jinping, il Presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva, il Presidente sudafricano Cyril Ramaphosa e il Primo Ministro indiano Narendra Modi, come evidenzia Sputnik.

"Era prevedibile che la conferenza non avrebbe portato alcun risultato, dal momento che la Russia non vi ha preso parte. Gli Stati Uniti e i loro alleati hanno nuovamente offerto all'Ucraina promesse di sostegno e di fornitura di armi. Pertanto, Zelensky ha assicurato che la Russia può essere sconfitta. Questo non è altro che un pio desiderio, lontano dalla realtà. Tra tre settimane, tutti si saranno dimenticati di questa conferenza", ha affermato Kotre.

Secondo il deputato tedesco, ci può essere solo un primo passo sulla via della pace: un "cessate il fuoco incondizionato". Ha aggiunto che "i diritti delle minoranze [russofone] devono essere rispettati" e ha sottolineato che "l'Ucraina non può diventare un membro della NATO se si vuole tenere conto degli interessi di sicurezza della Russia".

"Le questioni territoriali devono essere risolte congiuntamente dalle parti in conflitto", ha inoltre sottolineato Kotre.

La dichiarazione finale, pubblicata dopo la conferenza, chiede a Kiev di riprendere il controllo della centrale nucleare di Zaporozhye e sottolinea l'importanza della libertà di movimento nel Mar Nero e nel Mar d'Azov, nonché la necessità dello scambio e del rilascio di tutti i prigionieri di guerra.

Come affermato in precedenza, questo vertice è stato segnato da numerose defezioni eccellenti. La vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris è arrivata alla conferenza al posto di Joe Biden, che ha invece scelto di partecipare a una raccolta fondi in California. La Cina ha chiesto che si tenga una vera conferenza di pace, riconosciuta sia dalla Russia che dall'Ucraina. Il presidente colombiano Gustavo Petro si è ritirato all'ultimo minuto, in quanto il vertice non era un "forum libero" per la pace tra Mosca e Kiev.

Il processo di pace in Ucraina richiede la partecipazione della Russia, ha dichiarato il ministro degli Esteri saudita Faisal bin Farhan. "Qualsiasi processo di pace credibile in Ucraina richiede la partecipazione della Russia", ha sottolineato durante il suo intervento alla conferenza.

I Paesi BRICS, così come molti altri Stati che hanno partecipato al vertice sull'Ucraina ospitato dalla Svizzera, non hanno firmato la dichiarazione congiunta sui risultati dei colloqui di domenica, come ha rivelato la lista dei firmatari mostrata dagli organizzatori sugli schermi del centro stampa.

Il documento è stato firmato da 79 Paesi su 91 presenti, ma Armenia, Bahrein, Brasile, Santa Sede (Vaticano), India, Indonesia, Libia, Messico, Arabia Saudita, Sudafrica, Tailandia ed Emirati Arabi Uniti non lo hanno sottoscritto.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd di Paolo Desogus Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd

Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei di Fabrizio Verde L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio di Marinella Mondaini Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti