Da sindacato a ONG: CGIL protesta per la rapida approvazione del DDL Zan

Da sindacato a ONG: CGIL protesta per la rapida approvazione del DDL Zan

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Giubbe Rosse

 

"È in corso una protesta della CGIL per chiedere una rapida approvazione del ddl Zan". (Fonte: Ultimora.net)

 

Sarebbe bello un mondo in cui i sindacati mostrassero per gli operai che perdono il lavoro nelle aziende o per i milioni di disoccupati lasciati a piedi dalla crisi pandemica la stessa attenzione che rivolgono ai diritti umani in patria o in altri paesi del mondo. Ma, forse, se ci pensiamo bene, c'è una spiegazione semplice a tutto ciò.

La CGIL ha accettato ormai da tempo (e con tanto di documenti ufficiali che lo comprovano) il liberismo e i vincoli europei come un orizzonte invalicabile del presente.

Non si sogna minimamente di metterli in discussione. Perché mettersi contro i poteri forti, quando con qualche sit-in davanti all'ambasciata iraniana e un po' di virtue signaling in favore dei diritti delle cosiddette minoranze riescono comunque a legittimarsi e, soprattutto, a mantenere inalterata la loro influenza all'interno del sistema?

Qualcuno potrebbe obiettare che, così facendo, la CGIL si è trasformata in una delle tante ONG rinunciando a battaglie sociali più profonde in favore dell'emancipazione delle masse. Ma la risposta è che la CGIL ne è pienamente consapevole e non gliene frega nulla di essere oggi diversa da ciò che è.

Potrebbe anche interessarti

Ma perché oggi, con i vaccini, la situazione è peggiore di un anno fa? di Francesco Santoianni Ma perché oggi, con i vaccini, la situazione è peggiore di un anno fa?

Ma perché oggi, con i vaccini, la situazione è peggiore di un anno fa?

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti