CNN - Prima il Niger, ora il Ciad: gli USA perdono influenza in Africa

CNN - Prima il Niger, ora il Ciad: gli USA perdono influenza in Africa

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Gli Stati Uniti rischiano di perdere la loro presenza militare in un altro Paese africano cedendo l'influenza nella regione alla Russia. Il governo del Ciad ha minacciato di porre fine a un accordo di sicurezza cruciale per gli Stati Uniti, ha riferito la CNN, citando fonti informate.

Secondo il canale, in una lettera inviata a un rappresentante di Washington, le autorità ciadiane hanno promesso di annullare l'accordo, che definisce le regole di comportamento dei soldati statunitensi nel Paese. Inoltre, si precisa che gli USA devono lasciare la base francese di N'Djamena.
 
È da notare che solo un mese fa il governo del Niger ha rotto un accordo simile con gli Stati Uniti. A quanto pare, la leadership del Ciad sta seguendo l'esempio del Paese vicino, cercando di ottenere ulteriori concessioni da Washington, ha suggerito uno degli interlocutori della CNN.
 
Tuttavia, il funzionario ha ammesso che l'intenzione del Ciad ha stupito Washington. Dopo tutto, il Paese sta compiendo questo passo in un momento critico per gli interessi statunitensi in Africa, dove Mosca sta giocando un ruolo sempre più attivo.
 
In un'audizione al Senato, il generale Michael Langley, capo delle forze armate statunitensi nella regione africana, ha avvertito che la Russia sta "accelerando" i suoi sforzi per "impadronirsi" dell'Africa centrale e del Sahel. Tutto questo, ha detto, rappresenta un pericolo per il "fianco meridionale" della NATO, ricorda la CNN.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!" di Marinella Mondaini L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Il mio messaggio a Bengasi di Michelangelo Severgnini Il mio messaggio a Bengasi

Il mio messaggio a Bengasi

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa di Giuseppe Masala Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti