Cina, nello Xinjiang scoperto giacimento da 1 miliardo di tonnellate di petrolio e gas

Cina, nello Xinjiang scoperto giacimento da 1 miliardo di tonnellate di petrolio e gas

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Da questa regione parte la Via della Seta. Ora è stato scoperto questo enorme giacimento di idrocarburi, a pensare male si fa peccato ma ci si indovina sempre diceva qualcuno. Sarà questa la ragione, nascosta come al solito dalla propaganda sui diritti umani, per la quale Usa e servi si sono focalizzati su questa regione?

Chi lo sa...

Comunque, i fatti al momento sono questi. La Cina ha scoperto una nuova area petrolifera e gassosa super profonda da 1 miliardo di tonnellate nel bacino del Tarim nella regione autonoma dello Xinjiang Uygur, nel nord-ovest della Cina, la più grande scoperta nel bacino in quasi 10 anni, ha annunciato il gigante energetico statale cinese China National Petroleum Corporation (CNPC) in una dichiarzione ripresa dal Global Times. Questo giacimento si trova nell'area Fuman Oilfield, un blocco principale per la produzione di petrolio greggio nel Tarim Oilfield.

 La sua profondità di perforazione ha raggiunto 8.470 metri e l'altezza della colonna di petrolio di prova ha raggiunto i 550 metri, segnando entrambi nuovi record per la produzione in profondità e la colonna di petrolio più alta nell'area desertica del bacino del Tarim. Secondo Yang Xuewen, direttore generale di Tarim Oilfield Co sotto CNPC, hanno trovato la nuova area di riserva dopo aver perforato 56 pozzi nel Fuman Oilfield. La nuova area di riserva petrolifera potrebbe essere la più grande scoperta nel bacino del Tarim negli ultimi 10 anni.

Con la sua principale zona di produzione di petrolio di circa 8.000 metri sotto la superficie della Terra, il Fuman Oilfield è una delle aree petrolifere più difficili da esplorare al mondo. Ma Tarim Oilfield è riuscita a migliorare il tasso di successo dell'esplorazione di nuovi pozzi dal 75% a oltre il 95%.

Nei sei anni trascorsi dalla scoperta del giacimento petrolifero di Fuman, la produzione annua è passata da circa 30.000 tonnellate a 1,52 milioni di tonnellate nel 2020, con una produzione stimata di 2 milioni di tonnellate quest'anno. Il bacino del Tarim è la più grande area petrolifera e di gas in Cina, con circa 16 miliardi di tonnellate di riserve di petrolio e gas scoperte.

 

 

 

Potrebbe anche interessarti

Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale di Savino Balzano Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale

Green Pass e lavoro: perché è una misura incostituzionale

Il Govermo dei padroni di Giorgio Cremaschi Il Govermo dei padroni

Il Govermo dei padroni

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia di Pasquale Cicalese I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca di Antonio Di Siena Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico di Michelangelo Severgnini Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti