Brutte notizie per i caccia F-35: arrivano i sistemi S-500 'stealth killer' della Russia

Brutte notizie per i caccia F-35: arrivano i sistemi S-500 'stealth killer' della Russia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Gli Stati Uniti puntano molto sui velivoli stealth come F-35 e F-22 per fare pressione e avanzare minacce verso Cina e Russia. Ma proprio dalla Russia arrivano brutte notizie per i caccia di quinta generazione made in USA. Avanza infatti lo sviluppo del sistema di difesa missilistica S-500, un vero e proprio stealth-killer. 

L'S-500 è una versione avanzata dell'S-400, attualmente schierato dall'esercito russo. L'S-500 dovrebbe essere schierato insieme all'S-400 nei prossimi anni.

Il vice comandante in capo della forza aerospaziale, il tenente generale Andrei Yudin, ha dichiarato in un'intervista al quotidiano del ministero della Difesa Krasnaya Zvezda, che il lavoro di sviluppo del sistema missilistico S-500 sarà completato nel 2021, riferisce l'agenzia di stampa russa Tass, come riporta The EurAsian Times. 

Conosciuto anche come "F-35 killer", l'S-500 sarà caratterizzato dal missile guidato a gittata estesa 40N6 in grado di ingaggiare bersagli fino a 155 miglia di distanza. Sarebbe in grado di rilevare e attaccare fino a 10 testate di missili balistici che volano a velocità di oltre quattro miglia al secondo.

Almaz-Antey, una società statale russa che ha progettato l'S-500 Prometey (55R6M Triumfator-M), ha affermato che l'S-500 è in grado di abbattere i satelliti in orbita bassa e alcuni tipi di veicoli spaziali nello spazio vicino.

"L'S-500 può essere classificato come la prima generazione di sistemi di difesa spaziale poiché in futuro sarà in grado di distruggere i satelliti a bassa orbita e le armi spaziali”, ha affermato Sergei Surovikin, capo delle forze aerospaziali russe alla pubblicazione Red Star del ministero della Difesa. 

L'S-500 è un supplemento all'S-400 e un sostituto del missile antibalistico A-135 e potrebbe rendere obsoleti i sistemi missilistici statunitensi come il Patriot e il THAAD, nonché i caccia stealth di quinta generazione come gli F-35 e F-22.

"L'S-500 è un duro colpo contro il prestigio statunitense”, ha detto ai media russi Pavel Sozinov, ingegnere capo di Almaz-Antey. "Il nostro sistema neutralizza le armi offensive nordamericane e supera tutti i tanto pubblicizzati sistemi antiaerei e antimissili statunitensi”.

L'S-400 è entrato in servizio nel 2007. Il Cremlino non ha mai mostrato alcuna seria intenzione di sostituire l'S-300 o l'S-400 con l'S-500. Era sempre stato visualizzato come una classe diversa di sistema di difesa aerea per intercettare in modo affidabile le minacce strategiche più pericolose. Gli S-500 avranno un tempo di risposta di circa 3-4 secondi, che è considerevolmente più breve dell'S-400 che impiega 9-10 secondi.

“Con le unità S-400 ancora spedite a reggimenti antiaerei in tutta la Russia ed esportate in tutto il mondo, sostituire ampiamente l'S-400 con la sua controparte più costosa S-500 sarebbe un enorme impegno finanziario e logistico. Mentre l'introduzione dell'S-300 e dell'S-400 è separata da circa tre decenni, questo sarebbe un ciclo di aggiornamento anormalmente breve di soli 10 anni", ha dichiarato Mark Episkopos scrivendo per The National Interest.

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti