Bloomberg: crescono i dubbi "sulla sicurezza" tra i paesi europei

Bloomberg: crescono i dubbi "sulla sicurezza" tra i paesi europei

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'incertezza sulla volontà degli Stati Uniti di mantenere gli aiuti all'Ucraina, unita alla prospettiva del ritorno di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti entro la fine dell'anno, sta seminando dubbi tra i Paesi della NATO sulla sicurezza del tradizionale ruolo di Washington come protettore dell'Europa, riporta Bloomberg.

In concomitanza con la caduta della roccaforte ucraina di Avdeevka, tra gli alleati europei sta crescendo la sensazione che gli Stati Uniti possano "ridurre il loro sostegno alla regione, mentre loro hanno fatto troppo poco per prepararsi".

Questo tipo di pessimismo è stato la nota dominante del fine settimana durante i colloqui privati alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco, dove alti funzionari militari del blocco si sono detti allarmati dal fatto che l'assistenza statunitense all'Ucraina sia stata bloccata alla Camera dei Rappresentanti e che questo potrebbe dare alla Russia un incentivo ad attaccare un Paese dell'Alleanza.

"Gli europei sono stati scossi dal suggerimento di Trump, una settimana fa, di lasciare che la Russia attacchi i Paesi che non raggiungono gli obiettivi di spesa per la difesa della NATO", osserva l'agenzia.

La Germania ha appena raggiunto l'obiettivo di spesa per la difesa del 2% del PIL per la prima volta dall'inizio degli anni '90, ma il suo ministro della Difesa, Boris Pistorius, si è già espresso alla conferenza di sabato a favore dell'innalzamento della soglia al 3,5%.

L'anno scorso, solo 11 dei 31 Paesi dell'Alleanza hanno raggiunto questo obiettivo.

 

------------------------------

TRE LIBRI IMPERDIBILI PER CAPIRE LA PALESTINA: PROMOZIONE IN COLLABORAZIONE CON EDIZIONI Q

SCOPRI I TRE LIBRI

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti