Ambasciata cinese in Italia: "disprezzo" per le parole di Gasparri

Ambasciata cinese in Italia: "disprezzo" per le parole di Gasparri

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Penserete che un grande Paese come la Cina non si debba abbassare a rispondere un Maurizio Gasparri qualsiasi.

Ebbene, ma le parole dell'ex Mis, ex AN, ex di se stesso fra poco, scritte su Twitter, per la loro gravità non potevano di certo passare impunemente, senza una risposta.

Aveva scritto Gasparri: «Bene che nel medagliere delle Olimpiadi gli USA superino la Cina che diffonde virus e inquina il pianeta. La Cina è la vergogna del mondo. Un dovere disprezzare la Cina». 

Un'impresa davvero incredibile riuscire a coniugare, come accennato già oggi, "in poche righe fascismo, razzismo e menzogne spudorate".

La diplomazia cinese, con la sua rappresentanza in Italia, si è fatta sentire, replicando poche ore così su Twitter: "Le calunnie contro la #Cina del Sen. @gasparripdl sono un'istigazione alla discriminazione e all'odio. Le condanniamo fermamente. Il rispetto per un altro Paese e il suo popolo, è il minimo che ci si dovrebbe aspettare da un parlamentare. Purtroppo ha fallito miseramente."

Inoltre, la rappresentanza diplomatica cinese ha aggiunto:"Questo atto ingiurioso merita solo disprezzo. Siamo invece fortemente convinti che i rapporti sino-italiani, l'amicizia e la #cooperazione tra i due popoli si svilupperanno costantemente, inalterati dal #virus dell'odio politico."

Dalla destra e dalla cosiddetta sinistra continua il contributo nel creare odio contro la Cina con accuse aberranti e senza nessun fondamento.

Vergognosa la mancanza di una condanna unanime da parte della Politica e dei nostri media a questo vergognoso attacco squadrista da parte di Gasparri.

Chiediamo scusa e comprensione al popolo cinese, questo è l'esemplare politico medio dell'Italia degli ultimi 30 anni. Scorie più putride della democrazia occidentale.

 

Francesco Guadagni

Francesco Guadagni

 

Nato nell'anno di grazia 1979. Capolavoro e mancato. Metà osco, metà vesuviano. Marxista fumolentista. S.S.C.Napoli la mia malattia. Pochi pregi, tanti difetti.

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Chi minaccia la pace in Ucraina?   di Bruno Guigue Chi minaccia la pace in Ucraina?

Chi minaccia la pace in Ucraina?

Stage e tirocini? Caporalato legalizzato di Savino Balzano Stage e tirocini? Caporalato legalizzato

Stage e tirocini? Caporalato legalizzato

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

La situazione Nato-Russia precipita di Giuseppe Masala La situazione Nato-Russia precipita

La situazione Nato-Russia precipita

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

La filosofia scientifica. Miss inco-scienza di Damiano Mazzotti La filosofia scientifica. Miss inco-scienza

La filosofia scientifica. Miss inco-scienza

27 gennaio e Ucraina: celebrare la smemoria del tempo di Antonio Di Siena 27 gennaio e Ucraina: celebrare la smemoria del tempo

27 gennaio e Ucraina: celebrare la smemoria del tempo

Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro... di Gilberto Trombetta Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro...

Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro...

La crisi in Ucraina spiegata a due adolescenti di Roberto Cursi La crisi in Ucraina spiegata a due adolescenti

La crisi in Ucraina spiegata a due adolescenti