Alto generale cinese invita l'esercito a prepararsi alla "moderna" guerra ibrida

Alto generale cinese invita l'esercito a prepararsi alla "moderna" guerra ibrida

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Guerra ibrida e crisi in Ucraina. Parole molto dure e chiare quelle usate dal generale Wang Haijiang, attuale comandante "per il teatro occidentale" dell'esercito popolare cinese dopo essere stato alla guida del comando Xinjang.

In un articolo pubblicato sulla rivista ufficiale "Study Times" ha scritto che l'esercito cinese debba integrare meglio le sue forze strategiche a "prepararsi pienamente a nuove forme di conflitto, poiché la repressione e il contenimento delle nazioni occidentali contro Pechino potrebbero intensificarsi in qualsiasi momento".

Le forze armate della Cina dovrebbero prepararsi a tattiche di guerra ibrida, dal momento che la situazione in Ucraina ha dimostrato che i conflitti vengono combattuti nei domini più disparati. "Gli scontri militari si sono intrecciati con battaglie in aree politiche, finanziarie, tecnologiche, cyberspaziali e cognitive”, ha spiegato Wang, secondo cui la prima potenza asiatica dovrebbe accelerare l’integrazione delle sue forze strategiche nei suddetti domini. Ha inoltre evidenziato l’importanza di ricorrere pienamente alle tecnologie avanzate per potenziare la capacità d’attacco delle forze armate

Nell'articolo intitolato "Fare affidamento sul sistema strategico nazionale integrato e sulle capacità per migliorare il livello di prontezza della zona di guerra",  il generale sottolinea come la Cina sia ormai entrata in una fase di rischi e sfide, dove "le incertezze e i fattori imprevedibili stanno aumentando". Sono quindi fondamentali le strategie.

"La repressione e il contenimento esterno della Cina possono essere intensificati in qualsiasi momento. Solo consolidando e perfezionando il Sistema strategico nazionale integrato e le capacità strategiche nazionali integrate è possibile massimizzare l'integrazione di forze, risorse e mezzi strategici in vari campi", ha concluso Wang.

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti