Adesione Ucraina alla Nato. Zakharova ridicolizza così Zelensky

Adesione Ucraina alla Nato. Zakharova ridicolizza così Zelensky

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La portavoce del Ministero degli Affari Esteri Maria Zakharova ha commentato ironicamente le parole del presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, il quale ha affermato che per far entrare Kiev nell'Unione Europea e nella NATO è necessario liberarsi di alcune convinzioni ed espressioni. 

Il leader ucraino, parlando a una conferenza dei capi delle missioni diplomatiche estere, ha affermato che per raggiungere l’integrazione, gli ambasciatori devono liberarsi del complesso di un paese del terzo mondo e dimenticare le espressioni "questo è impossibile", "questo non accadrà”, "questo non fa per noi" e "non è il nostro livello".

"E non ha ancora rivelato ai suoi cittadini il segreto principale: se le ruote sono dipinte di rosso, l'auto va più veloce", ha scritto Zakharova sul canale Telegram, ridicolizzando le parole di Zelensky. 

Zelensky ha inoltre affermato che l'Ucraina nel 2022 vuole avere una prospettiva chiara per l'adesione alla NATO.

Nel dicembre 2014, l'Ucraina ha rinunciato al suo status di non allineata e, quattro anni dopo, la Verkhovna Rada ha adottato emendamenti alla Costituzione, dirigendo la rotta del paese verso l'UE e la NATO. 

L'Ucraina è diventata il sesto Stato a ricevere lo status di partner rafforzato della NATO. L'ex segretario generale della NATO Anders Fogh Rasmussen ha affermato che per aderire all'alleanza, l'Ucraina dovrà raggiungere una serie di criteri, la cui attuazione richiederà molto tempo. 

Gli esperti ritengono che Kiev non potrà presentare domanda di adesione alla NATO nei prossimi 20 anni.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

21 settembre. Il discorso integrale di Vladimir Putin in italiano di Marinella Mondaini 21 settembre. Il discorso integrale di Vladimir Putin in italiano

21 settembre. Il discorso integrale di Vladimir Putin in italiano

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Dal Covid alle guerre Nato: Figliuolo "premiato" a Tripoli di Michelangelo Severgnini Dal Covid alle guerre Nato: Figliuolo "premiato" a Tripoli

Dal Covid alle guerre Nato: Figliuolo "premiato" a Tripoli

Von Der Leyen e le elezioni italiane di Pasquale Cicalese Von Der Leyen e le elezioni italiane

Von Der Leyen e le elezioni italiane

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra