Russia, i comunisti chiedono a Putin riconoscimento repubbliche popolari del Donbass

Russia, i comunisti chiedono a Putin riconoscimento repubbliche popolari del Donbass

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

I deputati alla Duma del Partito Comunista della Federazione Russa hanno presentato in seno all’Assemblea un appello al leader russo Putin sulla necessità di riconoscere le Repubbliche Popolari di Donetsk Lugansk. Come si legge nel documento, tale decisione darà le basi "per assicurare garanzie di sicurezza e protezione dei popoli delle repubbliche dalle minacce esterne e fermerà l'attuazione di una politica di genocidio nei confronti dei loro abitanti". Inoltre, i parlamentari ritengono che questo segnerà l'inizio del riconoscimento internazionale delle autoproclamate repubbliche popolari del Donbass.

Il disegno di legge afferma che tale decisione sarà "ragionevole e moralmente giustificata", poiché "negli ultimi anni, organismi democratici e Stati con tutti gli attributi del potere legittimo si sono costituiti nelle repubbliche sulla base della volontà popolare”.

Il quotidiano Komsomol'skaja Pravda ricorda che il 15 novembre 2021 il Presidente della Russia ha firmato un decreto sulla fornitura di sostegno umanitario alla popolazione di alcune aree delle regioni di Donetsk e Luhansk. In esso, ha incaricato di adottare misure che alleggerirebbero le condizioni per l'ammissione di merci dalla DPR e dalla LPR ai mercati russi. Stiamo parlando del riconoscimento da parte della Russia dei certificati merceologici delle repubbliche. Ciò significa che i beni prodotti nel Donbass possono partecipare agli appalti pubblici su base di uguaglianza con quelli russi.

Sulla petizione ufficiale avanzata dai deputati comunisti al presidente Putin, il Cremlino afferma di non aver ancora visionato la richiesta del Partito Comunista della Federazione Russa al presidente Vladimir Putin sulla necessità di riconoscere le repubbliche del Donbass, secondo quanto rende noto il portavoce presidenziale Peskov all’agenzia Ria Novosti. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Gli "utili idioti" del sistema? di Leonardo Sinigaglia Gli "utili idioti" del sistema?

Gli "utili idioti" del sistema?

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

La Hybris umana e il miraggio della Pace di Giuseppe Masala La Hybris umana e il miraggio della Pace

La Hybris umana e il miraggio della Pace

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Tassare i ricchi di Michele Blanco Tassare i ricchi

Tassare i ricchi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti