Poste, supermercato e ultimo DPCM Draghi. Alternativa: "Si possono scegliere i pomodori da lanciarvi"

Poste, supermercato e ultimo DPCM Draghi. Alternativa: "Si possono scegliere i pomodori da lanciarvi"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 
Pubblichiamo questo comunicato di Alternativa sulle follie anticostituzionali dell'ultimo DPCM Draghi
 
 
Acquistare solo beni primari al supermercato, ma senza i soldi della pensione, perché senza il green pass dall’1 febbraio nel Draghistan non sarà possibile recarsi a ritirarla in ufficio postale o presso lo sportello della propria banca. Il Dpcm che il premier ha appena firmato è l’apoteosi della follia segregazionista in cui ha precipitato il nostro Paese.
 
Draghi ha oltrepassato il segno e va mandato a casa. Mentre altri paesi stanno abbandonando l’uso del green pass (molto più morbido della versione italiana) perché palesemente inutile a fermare i contagi, nella follia del controllo draghista è previsto che lo Stato, per interposta persona, si metta a sbirciare nel carrello della spesa degli italiani, decidendo quali siano i beni che si possono acquistare e quali no, però ci autorizza per assurdo a pagarli con i soldi del Monopoli, visto che la riscossione presso gli sportelli di Poste italiane Spa e degli istituti di credito abilitati, di pensioni o emolumenti comunque denominati non soggetti ad obbligo di accredito non fa parte delle esigenze essenziali e primarie o di quelle attività indifferibili e urgenti.
 
Il delirio di onnipotenza del sultano Mario Draghi non ha limiti e lo sta portando anche a sfiorare il senso del ridicolo: con l’emanazione di questo Dpcm l’Italia diventa la summa dell’Afghanistan dei Talebani e della Repubblica dello Stato libero di Bananas. E pensare che c’è chi ha il coraggio barbaro di candidarlo per la Presidenza della Repubblica. Questo Dpcm è un insulto al popolo, è un attentato alla ragione, è un esperimento sadico.
 
Dall’1 febbraio ci si può drogare allegramente in discoteca ma al supermercato la carta igienica non si può comprare. Però si possono comprare uova e pomodori da lanciare a questi politici ed è il caso di iniziare a farlo.
 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti