Perché sto con i ventenni

Perché sto con i ventenni

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Un giorno ci spiegheranno il viaggio nell'aprile del 78 nel mentre Moro era sequestrato, di Napolitano negli Usa.

Un giorno ci spiegheranno come mai santo Berlinguer disse che preferiva all'Urss l'ombrello della Nato. 

Un giorno ci spiegheranno tante cose, le ambiguità, i tradimenti, le truffe, le mistificazioni.

Un giorno ci spiegheranno l'odio a sinistra nei confronti della Cina moderna.

Un giorno ci spiegheranno la prima pagina del loro giornale: "Putin ladro di bambini". Un giorno ci spiegheranno le delazioni presso le sedi territoriali del PCI.

Noi non c'eravamo, avevamo avuto la fortuna di respirare quello Stato Sociale concesso. Mi si dice: perché ci furono le lotte dei braccianti agricoli e il 68 e il 69, oltre che il 77.

Ebbene un giorno sta gente si dovrà chiedere come mai un'intera dirigenza politica concedette lo stato sociale, dovranno ammettere che erano preparati, intelligenti, che conoscevano l'economia, addirittura il loro modello era imitato persino dalla Cina, come scrivo da decenni.

Un giorno ci dovranno spiegare come mai a Cossiga, dopo la morte di Moro, gli vennero macchie in tutto il corpo e in seguito "impazzi'", a detta di Rossana Rossanda.

Siamo un'altra generazione: personalmente, ed in questo ho fatto incazzare i "compagni" di intere generazioni, il mio lavoro non è altro che un lavoro di memoria e di resa d'onore a quella razza di politici, giganti, in confronto alle miserie degli ultimi 30 anni.

Proprio ieri sul mio profilo Facebook ho risposto a una sessantenne che si definisce intellettuale e mi ha chiesto di smettere di attaccare persone come lei. Così ho detto: "Vi chiedo, come mai nel mio canale Telegram si iscrivono imprenditori, consulenti e professionisti? C'è addirittura un imprenditore milanese che, dopo aver letto i miei post, si è messo a leggere "Il capitale". Altri hanno aumentato il fatturato e il numero di dipendenti. E sapete perché? Perché mi dicono che in TV, sui giornali e nelle riviste settimanali, certi temi e concetti non hanno spazio. Si sono messi a leggere "Piano contro mercato" e sempre più persone tra loro guardano l'Asia. Ma cosa trovo qui? La prima pagina del Manifesto che accusa Putin di essere un ladro di bambini. E cosa vedo? Tanta gente che posta Luciana Castellina e parla di Meloni e Schlein. Oggi ho letto che ci sono tre milioni di adolescenti con problemi di bulimia e anoressia, ma si dà spazio a gente che non ha nulla da dire da 50 anni. Mi dispiace, ma noi non abbiamo respirato benessere dal 1992, solo deflazione salariale. Abbiamo prospettive diverse dalle generazioni precedenti. Fanfani non andava bene per le generazioni precedenti? Grazie al loro operato la mia generazione si è beccata D'Alema, Bersani, Prodi, Ciampi, Berlusconi, Gentiloni, Renzi, Draghi e ora Meloni. Non ci hanno lasciato una buona eredità. Quindi, facciamo da noi. I nostri unici padri e madri sono i nostri genitori, non loro".

Si, è vero, molti seguono Vacchi, molti seguono Ferragni, molti si rincoglioniscono di apericena. Ma i ventenni e gli adolescenti che conosco io chissà perché sono seri, con passioni, diversi lavorano per pochi soldi, danno una mano in famiglia, come negli anni cinquanta. Ieri mi ha chiesto l'amicizia un tredicenne, figlio di un mio collega, un mostro alla chitarra e ne sono stato felice. Sono generazioni che non hanno niente, magari, vista la durezza della vita, si rifuggono in cose futili, ma la realtà per loro è dura ,durissima, come non succedeva dagli anni quaranta. L'altro giorno ho comunicato che nuovamente la mia correttrice di bozze sarà la ventenne Chiara, un suo zio, e i suoi nonni, oltre che i suoi genitori, hanno apprezzato il gesto, mi hanno visto come una persona sensibile alle nuove generazioni. E' che mi riconosco in loro, ero così anch'io, so che per loro il futuro che la infima classe dominante gli ha riservato è tragico. Molti vanno all'estero, come nell'Ottocento. Non credo alle generazioni passate, vissero nonostante tutto il benessere, la Dc spese soldi per loro, voleva modernizzare il paese. Questi dominatori invece, spesso delle generazioni passate, ci vogliono riportare al feudalesimo e i "politici" obbediscono.

Per cui nonostante tutto, sto con i ventenni, sto con gli adolescenti, vittime della cinquantennale guerra al salario.



Pasquale Cicalese

Pasquale Cicalese

 

Economista. Ha aperto un canale telegram: pianocontromercato
 
 

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti