"Omicidio sul lavoro". Il governo è sordo. Ci appelliamo al Presidente Mattarella

"Omicidio sul lavoro". Il governo è sordo. Ci appelliamo al Presidente Mattarella

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Pasquale Cicalese 

 

Ho letto su Teleborsa le proposte che il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Calderone porterà al consiglio dei ministri dopo la tragedia di Firenze. Non è contemplato il reato di omicidio sul lavoro, come richiesto con raccolta firme dal mio sindacato Usb. La raccolta firme prosegue.

Chiediamo agli italiani di firmarlo ma soprattutto chiediamo che tempestino il sito del Ministero del lavoro per avere nel pacchetto il reato di omicidio sul lavoro.

Non è contemplata nemmeno la mia richiesta di far ritornare all'Inail le decine di miliardi depositate presso la Tesoreria dello Stato per: 1) aumentare le prestazioni per gli infortunati, assisterli fino all'ultimo; 2) potenziare l'area medica; 3) potenziare l'organico ridotto all'osso e ridotto a turni massacranti di lavoro; 4) potenziare la prevenzione presso le aziende; 5) destinare queste risorse al welfare dei dipendenti, come era un tempo e avere aumenti salariali netti di 300 euro; 6) abolire, ma questo vale per tutta la Pa, la performance, abrogando legge Bassanini e legge Brunetta.

Ci appelliamo al Presidente della Repubblica per tutte queste rivendicazioni, visto che il governo è completamente sordo alle nostre richieste.

Aumentare le pressioni presso i vertici Inail e promuovere mobilitazione. Per tutte queste ragioni chiediamo il vostro sostegno, a tutela della dignità del lavoro, che deve valere anche per i lavoratori esternalizzati, da internalizzare, della sicurezza sul lavoro, per salari dignitosi e per reflazione salariale generalizzata. Vergognosa la fermata di sole 2 ore dopo la tragedia di Firenze di Cgil e Uil, per non parlare della Cisl. Occorreva lo sciopero generale.

Pasquale Cicalese

Pasquale Cicalese

 

Economista. Ha aperto un canale telegram: pianocontromercato
 
 

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti