Media israeliani: Il Qatar ha fatto pressioni su Hamas per non reagire fino alla fine dei Mondiali

Media israeliani: Il Qatar ha fatto pressioni su Hamas per non reagire fino alla fine dei Mondiali

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il canale televisivo israeliano Kan ha riferito, venerdì scorso, che l'inviato del Qatar a Gaza, Mohammed al-Emadi, ha esercitato pressioni sui funzionari locali e sulle fazioni della resistenza per impedire qualsiasi escalation militare contro Israele fino alla fine della Coppa del Mondo FIFA 2022.

Emadi avrebbe chiesto ad Hamas di mantenere la calma nella Striscia di Gaza assediata e di non reagire per le continue violazioni israeliane nella Cisgiordania occupata, nonostante i gravi colpi che l'esercito israeliano sta infliggendo alle infrastrutture della resistenza.

Per tutto il 2022, l'esercito israeliano ha condotto una massiccia campagna di arresti contro migliaia di giovani nei territori occupati, con l'obiettivo di schiacciare le cellule di resistenza appena create.

L'establishment della sicurezza israeliana ha notevolmente aumentato i suoi sforzi negli ultimi mesi lanciando una campagna di omicidi mirati contro importanti leader della resistenza in Cisgiordania.

Il 1° dicembre, le forze israeliane hanno assassinato il comandante delle brigate Jenin della Jihad islamica palestinese (PIJ) con sede a Gaza, Mohammad al-Saidi. Settimane prima, Israele aveva assassinato il comandante della fazione della Fosse del Leone, Tamer Kilani.

Tuttavia, un'influente piattaforma palestinese, Stay Aware , che si occupa di aumentare la consapevolezza sulle operazioni di intelligence israeliane, ha rilasciato una dichiarazione in cui contesta i servizi di Kan TV.

La piattaforma ritiene che Kan TV abbia diffuso la voce come parte di metodi di disinformazione su ordine dell'establishment della sicurezza israeliana, al fine di distorcere "l'immagine della resistenza" e attirarla in un'escalation prematura.

Inoltre, Stay Aware ha sottolineato che la resistenza sta monitorando da vicino il deterioramento della situazione in Cisgiordania, e valuterà il momento opportuno per intervenire con la forza.

Tuttavia, sulla scia dell'assassinio del decimo civile palestinese in Cisgiordania questa settimana, Hamas ha rilasciato una dichiarazione e ha sottolineato che la resistenza non starà a guardare alla luce di questi eventi.

“La nostra resistenza non starà ferma e risponderà a questo nemico criminale che ha ucciso dieci dei nostri uomini negli ultimi tre giorni nel Negev, Hebron, Jenin, Ramallah e Nablus. Il nemico deve aspettare la potenza della nostra eroica resistenza", ha avvertito Hamas in un comunicato.

Un tono simile è stato usato nelle dichiarazioni di cordoglio simili nelle ultime settimane, tuttavia, il movimento di resistenza non ha ancora trasformato le sue parole in azioni.

D'altra parte, il PIJ, in collaborazione con gruppi militanti locali in Cisgiordania, è stato dietro la maggior parte delle operazioni di resistenza nel 2022.

Di conseguenza, i suoi leader sono stati presi di mira dall'esercito israeliano durante gli arresti quotidiani.

Le azioni del PIJ e la sua istituzione pubblica di diverse cellule a Jenin e Nablus facevano parte delle presunte discussioni portate avanti dall'ambasciatore del Qatar a Gaza.

Tuttavia, a differenza di Hamas, il PIJ non è soggetto alle pressioni del Qatar, il che lo rende un belligerante imprevedibile nel conflitto contro Israele.

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

La Meloni cerca briciole tra la sabbia libica di Michelangelo Severgnini La Meloni cerca briciole tra la sabbia libica

La Meloni cerca briciole tra la sabbia libica

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente