Lavrov sul bombardamento ospedale pediatrico: "Da molto tempo sotto il controllo del battaglione nazionalista Azov"

Lavrov sul bombardamento ospedale pediatrico: "Da molto tempo sotto il controllo del battaglione nazionalista Azov"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Dal 2 gennaio la nostra pagina Facebook subisce un immotivato e grottesco blocco da "fact checker" appartenenti a testate giornalistiche a noi concorrenti. Aiutateci ad aggirare la loro censura e iscrivetevi al Canale Telegram de l'AntiDiplomatico

 

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha commentato oggi le informazioni sull'attentato o a un ospedale per la maternità nella città di Mariupol, sottolineando che l'edificio è controllato da molto tempo dal battaglione nazionalista Azov.

Dopo un incontro con i suoi omologhi ucraini e turchi, il ministro degli Esteri russo ha affermato che non è la prima volta che ci sono state "urla per le cosiddette atrocità commesse dalle forze armate russe".

In questo contesto, ha sottolineato che la Russia ha presentato il 7 marzo i dati al Consiglio di sicurezza dell'ONU secondo cui questa unità di maternità era preso in consegna molto tempo fa dal battaglione Azov "e altri radicali " .

Secondo il capo della diplomazia russa, tutti i pazienti, gli infermieri e il personale di servizio sono stati cacciati via e l'ospedale è diventato "una base del battaglione ultraradicale Azov" .

Ieri, il presidente ucraino Vladimir Zelensky ha pubblicato un video sul suo canale Telegram che mostra un presunto attacco diretto delle truppe russe a un ospedale per la maternità a Mariupol. "Sotto le macerie ci sono persone, ci sono bambini. È un'atrocità!", aveva commentato il presidente ucraino.

Allo stesso modo, il capo dell'amministrazione statale regionale di Donetsk, Pavel Kirilenko, citato dai media ucraini, aveva precisato che il raid aereo su questo ospedale ha causato 17 feriti, ma nessun decesso.

Tuttavia, lunedì scorso, il rappresentante permanente della Russia presso le Nazioni Unite, Vasili Nebenzia, ha avvertito che "la gente del posto riferisce che, dopo aver cacciato tutto il personale del Mariupol Maternity Hospital n. 1, le forze armate ucraine hanno installato una postazione di tiro. Ne hanno completamente distrutta una degli asili nido della città".

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano di Michelangelo Severgnini Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

Migranti, petrolio e milizie: il gioco delle 3 carte del Fatto Quotidiano

I giornali preparano la (solita) trappola mortale di Pasquale Cicalese I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I giornali preparano la (solita) trappola mortale

I Sonnambuli di oggi  di Giuseppe Masala I Sonnambuli di oggi

I Sonnambuli di oggi

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente