La vera storia di Darkstar, il caccia ipersonico di 'Top Gun: Maverick' ispirato all'SR-72

La vera storia di Darkstar, il caccia ipersonico di 'Top Gun: Maverick' ispirato all'SR-72

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

 

Nel film recentemente uscito nelle sale ‘Top Gun: Maverick’ il capitano Pete "Maverick" Mitchell si cimenta nel pilotaggio di un caccia ipersonico. Trentasei anni dopo il debutto del primo film, Mitchell è un pilota collaudatore che pilota l'aereo SR-72 "Darkstar". Anche se immaginario, l'SR-72 ha un pedigree reale, con l'aiuto per la progettazione del velivolo e dei modelli da parte dello stesso gruppo che sta progettando il vero SR-72: il famoso Skunk Works della Lockheed Martin.

Secondo Lockheed Martin - scrive Popular Mechanics - il team di produzione di Top Gun: Maverick ha contattato la divisione Skunk Works dell'azienda per collaborare alla progettazione dell'SR-72. La Skunk Works, nome tratto dal cartone animato Li'l Abner, è la divisione della Lockheed Martin che si occupa di programmi aeronautici classificati. 

Fondato dal leggendario ingegnere aeronautico Clarence "Kelly" Johnson, lo Skunk Works si è dimostrato il più importante e influente ufficio di progettazione aeronautica dell'era moderna, responsabile dell'aereo spia U-2, dell'SR-71 Blackbird, del caccia stealth F-117A Nighthawk, dell'F-22 Raptor e dell'F-35 Joint Strike Fighter.

Il team di Top Gun ha fatto una scelta logica. Dopotutto, il fittizio velivolo ipersonico SR-72 "Darkstar" è stato concepito come un seguito dell'SR-71, anch'esso sviluppato dalla Skunk Works. Entrambi sono jet da ricognizione strategica ad alta velocità e con equipaggio. La differenza è che mentre l'SR-71 aveva una velocità massima di Mach 3,3 (o 2.193 miglia all'ora), l'SR-72 del film è decisamente in territorio ipersonico, raggiungendo Mach 10. 

Naturalmente, anche l'SR-72 Darkstar è falso. L'aereo del film condivide il suo nome con l'RQ-3 Darkstar, un drone per la sorveglianza ad alta quota e a lunga durata che Lockheed Martin ha sviluppato negli anni '90. Il vero Darkstar era una piattaforma spia lenta che volava a meno del 5% della velocità dell'aereo del film.

Ma la versione cinematografica è più vicina alla realtà di quanto si possa pensare? L'SR-72 del film assomiglia al concept di Skunk Works per l'SR-72 reale senza equipaggio, anch'esso un aereo da ricognizione strategica ipersonico, annunciato per la prima volta nel 2016. Il velivolo è caratterizzato da un'ala e una fusoliera lunghe e fuse e da piccole ali a freccia a gomito. Il logo Skunk Works è ben visibile sulla pinna di coda. Secondo il Washington Post, l'allora amministratore delegato di LockMart, Marilyn Hewson, lo descrisse all'epoca come un jet in grado di raggiungere Mach 6.

L'SR-72 del film potrebbe essere molto più vicino a un velivolo reale di quanto il pubblico non creda. Non esiste ancora un contratto con il Pentagono per la costruzione dell'SR-72 reale; per ora si tratta di uno sforzo interno della Lockheed Martin, quindi potrebbe non essere mai costruito. Ma sembra probabile che quello che appare sul grande schermo sia molto simile a quello che almeno un appaltatore della difesa ritiene un aereo plausibile.

Bisognerà attendere per sapere se il caccia prenderà forma e concretezza. 

 

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Gianni Riotta e il fondo del water del giornalismo di Francesco Santoianni Gianni Riotta e il fondo del water del giornalismo

Gianni Riotta e il fondo del water del giornalismo

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano di Savino Balzano Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato di Pasquale Cicalese Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo di Gilberto Trombetta Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo