La Turchia testa il sistema missilistico Siper, rivale di S-400 russi e Patriot statunitensi

La Turchia testa il sistema missilistico Siper, rivale di S-400 russi e Patriot statunitensi

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

 

Non solo caccia e droni, la Turchia avanza anche nello sviluppo di un proprio sistema di difesa missilistica. 

Lo sviluppo del sistema missilistico di difesa aerea a lungo raggio ad alta quota Siper della Turchia continua con successo e presto si terrà un nuovo test, ha affermato domenica Ismail Demir, capo della Presidenza delle industrie della difesa (SSB), secondo quanto informa il quotidiano Daily Sabah.

Demir ha parlato con l'Agenzia Anadolu (AA) a margine del Teknofest Azerbaijan, la prima edizione straniera del principale festival turco dell'aviazione, dello spazio e della tecnologia.

"Mentre la Turchia propone progetti ambiziosi e li realizza, accendiamo anche lo spirito di unità, solidarietà e successo nel paese", ha affermato Demir.

Demir ha poi aggiunto che ogni test significa testare una nuova capacità, aggiungere una nuova capacità al sistema, sviluppare capacità o fare un ulteriore passo avanti.

"Tutti i nostri test hanno avuto molto successo. Il messaggio che questi test ci danno è che vediamo con grande piacere che il nostro progetto Siper è davvero sulla buona strada, sta andando molto bene", ha spiegato.

Demir ha affermato che con tali progetti, la Turchia sarà completamente esclusa da "discussioni del tipo 'Hanno dato i Patriots, abbiamo comprato SAMP/T o se è stato applicato un embargo?'"

Il progetto Siper è guidato dai giganti della difesa turchi Aselsan, Roketsan e dall'Istituto di ricerca e sviluppo delle industrie della difesa (SAGE) del Consiglio per la ricerca scientifica e tecnologica della Turchia (TÜBITAK).

Sviluppato per proteggere le strutture strategiche dagli attacchi nemici nell'ambito della difesa aerea regionale, Siper consentirà la difesa aerea a lungo raggio. 

Oltre a Siper, che dovrebbe rivaleggiare con l'S-400 russo, sono in azione anche i sistemi di difesa aerea Korkut, Sungur e Hisar, sistemi destinati a delineare una difesa aerea a più livelli per il Paese, come menzionato più volte dai funzionari.

Il sistema Siper dovrebbe entrare effettivamente in funzione a partire dal 2023 una volta che saranno completati tutti i test. 

La Turchia ritiene il suo Siper, costruito localmente, come risposta all'S-400 e ad altri sistemi occidentali simili. Secondo alcuni analisti è il sistema di difesa missilistico perfetto per le esigenze di Ankara perché consente alla Turchia di continuare nella sua politica di bilanciamento tra occidente e Russia in un momento di stallo Russia e NATO sull'Ucraina.

 

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Israele arranca – Salvo Ardizzone di Giacomo Gabellini Israele arranca – Salvo Ardizzone

Israele arranca – Salvo Ardizzone

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza di Michele Blanco Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti