La Serbia conferma l'acquisto del sistema missilistico cinese di difesa aerea FK-3

La Serbia conferma l'acquisto del sistema missilistico cinese di difesa aerea FK-3

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

 

Arriva la conferma ufficiale dopo le speculazioni mediatiche: la Serbia ha ricevuto il sistema missilistico di difesa aerea cinese FK-3, secondo quanto riferito dal presidente serbo Aleksandar Vucic, dopo che sabato erano emerse notizie secondo cui l'aeronautica militare dell'Esercito popolare cinese di liberazione (PLA) stava consegnando l'equipaggiamento di difesa aerea tramite un velivolo per il trasporto di grandi dimensioni Y-20.

In quanto versione da esportazione dell'HQ-22 dell'EPL, l'FK-3 può migliorare significativamente le capacità di difesa nazionale della Serbia, in un momento in cui la NATO sta dividendo il mondo e potrebbe complicare la situazione della sicurezza intorno alla Serbia, hanno affermato gli analisti cinesi.

La Serbia ha acquistato il sistema missilistico cinese di difesa aerea FK-3 in modo trasparente, nel rispetto di leggi e regolamenti, e ha seguito le procedure, ha detto Vucic, secondo quanto riferito dall’emittente China Central Television (CCTV). Vucic è stato accusato da altri politici di "armare il paese per mano di concorrenti dell'Europa e della NATO".

La Serbia ha preso la propria strada basata sulla volontà del suo popolo, e il popolo serbo è orgoglioso di se stesso per aver deciso di proteggere il proprio paese da solo piuttosto che lasciare che sia la NATO a farlo, ha affermato Vucic nel servizio della CCTV.

Il servizio della CCTV arriva dopo che media stranieri hanno affermato che un gran numero di aerei cargo Y-20 dell'aeronautica militare dell'EPL sono stati avvistati in Serbia nella giornata di sabato e la speculazione hanno affermato che il sistema missilistico di difesa aerea FK-3 era stato consegnato all'esercito serbo, sollevando sospetti e polemiche.

L'FK-3 è un sistema missilistico di difesa terra-aria a medio e lungo raggio in grado di svolgere missioni in ambienti elettromagnetici complessi. Può intercettare bersagli inclusi aerei ad ala fissa, droni, missili da crociera, missili tattici aria-terra ed elicotteri.

Essendo un'arma di difesa aerea di media quota paragonabile al missile di difesa aerea Patriot degli Stati Uniti, il sistema missilistico FK-3 può fungere da potente deterrente contro gli aerei, inclusi caccia da combattimento e bombardieri che sono in missioni come penetrazione della difesa, attacchi di precisione e bombardamenti, ha spiegato al quotidiano Global Times Wang Ya'nan, caporedattore della rivista Aerospace Knowledge.

Svolgerà un ruolo molto importante per la Serbia in un momento in cui la situazione della sicurezza in Europa sta cambiando, ha affermato Wang. Mentre il conflitto tra Russia e Ucraina va avanti, molti paesi gravitano verso o lontano dall'Occidente e la NATO guidata dagli Stati Uniti è quella che sta dividendo il mondo, ha spiegato l’esperto.

La Serbia è stata vittima di incursioni aeree, quindi è naturale che il Paese investa nelle sue capacità di difesa aerea, affermano gli analisti. Nel 1999, la NATO ha lanciato un bombardamento di 78 giorni sulla Jugoslavia, provocando migliaia di vittime tra cui tre cittadini cinesi e provocando centinaia di migliaia di sfollati.

Come sistema di difesa aerea, l'FK-3 è di natura difensiva e non danneggerà la pace e la stabilità regionali, hanno affermato gli esperti.

 

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti