La Russia all’Onu: “A Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria di portata biblica”

La Russia all’Onu: “A Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria di portata biblica”

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

"In Cisgiordania e nella Striscia di Gaza si sta verificando una catastrofe umanitaria di portata biblica", ha avvertito, ieri, il rappresentante permanente russo presso l'ONU, Vasili Nebenzia, parlando ad una sessione del Consiglio di Sicurezza dell'organizzazione.

Secondo il diplomatico, Israele “ignora apertamente le opinioni della stragrande maggioranza dei membri dell'ONU, compresi molti Paesi occidentali, sulla necessità di porre fine alla violenza”. Inoltre, Nebenzia ha accusato gli Stati Uniti di aver causato la “paralisi” del Consiglio di Sicurezza dell'ONU e di “non essere ancora riusciti ad adottare una risoluzione con la richiesta urgente di un cessate il fuoco”.

Al contrario, gli Stati Uniti e Israele hanno piani per “sterminare” la popolazione della Striscia di Gaza o espellerla dal suo territorio, nonché per assimilare il resto della popolazione palestinese in Israele al fine di “risolvere la questione palestinese”, ha denunciato il rappresentante russo.

"Il tempo delle mezze misure [...] è passato. Le pause umanitarie non aiutano. Gli aiuti umanitari non possono essere forniti nel mezzo delle ostilità sul terreno", ha sottolineato. "Oggi il compito prioritario della comunità internazionale è fermare lo spargimento di sangue, minimizzare i danni alla popolazione civile e riorientare la situazione verso la dimensione politico-diplomatica", ha spiegato Nebenzia.

Per raggiungere questo obiettivo è necessario rilanciare un processo di negoziati tra palestinesi e israeliani per risolvere il conflitto sulla base della “soluzione dei due Stati”, con uno Stato palestinese indipendente ai confini del 1967, con Gerusalemme come sua capitale e la coesistenza pacifica con Israele, ha aggiunto.

La scorsa settimana, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha approvato a stragrande maggioranza  un progetto di risoluzione presentato dalla Giordania che chiedeva una "tregua umanitaria immediata, duratura e sostenibile" nella Striscia di Gaza, finalizzata alla "cessazione delle ostilità". Ben 120 delegazioni hanno votato a favore, mentre 14 hanno votato contro e 45 si sono astenute.

Traduzione de l’AntiDiplomatico

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti