La Nato arriva a Mosca... ma come trofeo!

La Nato arriva a Mosca... ma come trofeo!

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Marinella Mondaini


Volevano tanto arrivare a Mosca. Ecco, ci sono arrivati. Come trofei! Ieri a Mosca sulla collina “Poklonnaja” è stata inaugurata la mostra, dove tutti potranno vedere i veicoli corazzati forniti dai paesi della Nato all’esercito ucraino.






Ma questi carri armati, mezzi corazzati e veicoli da combattimento di fanteria non sono riusciti a combattere a lungo, sono stati neutralizzati dall’esercito russo e poi evacuati. Come si è visto, l’equipaggiamento russo non ha nulla da invidiare ai modelli occidentali e spesso è addirittura superiore.

Ci sono oltre 30 esemplari di tecnica militare di produzione di 12 paesi: Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Francia, Turchia, Svezia, Repubblica ceca, Finlandia, Australia, Austria, Sudafrica e Ucraina. I rappresentanti dei paesi NATO godono del privilegio di entrare senza fare la fila … così possono godere appieno dei risultati della loro russofobia e idiozia. Le foto dalla mostra oggi.

Nella foto col cartello è letteralmente scritto: “Attenzione. Ai diplomatici delle ambasciate degli Stati Uniti, Gran Bretagna , Germania, Francia e Polonia l’entrata all’esposizione de trofei militari dei paesi della Nato viene concessa senza fare la fila”.



Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Israele arranca – Salvo Ardizzone di Giacomo Gabellini Israele arranca – Salvo Ardizzone

Israele arranca – Salvo Ardizzone

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Autonomia differenziata: perché Mattarella non interviene? di Alberto Fazolo Autonomia differenziata: perché Mattarella non interviene?

Autonomia differenziata: perché Mattarella non interviene?

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza di Michele Blanco Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti