La CMSi chiede formalmente all'OMS un confronto scientifico su efficacia e sicurezza dei vaccini Covid

La CMSi chiede formalmente all'OMS un confronto scientifico su efficacia e sicurezza dei vaccini Covid

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Risponderà, il direttore generale dell'OMS?

Tedros Adhanom Gebreyesus è il destinatario di una dettagliata lettera scritta dalla Commissione medico-scientifica indipendente (CMSI) che chiede all'organizzazione sanitaria dell'Onu "Un confronto scientifico aperto su efficacia e sicurezza dei farmaci", sulla base delle evidenze emerse dall'analisi della letteratura nazionale e internazionale.

L'Oms non ha rinunciato all'obiettivo, enunciato nel 2021, di vaccinare almeno il 70% della popolazione mondiale. Quindi di seguito, dal sito Assis.it (Associazione di studi e informazione sulla salute), la sintesi che contiene il link al testo completo in inglese.


Da Assis.it


La Commissione Medico Scientifica Indipendente – CMSi – non demorde e continua a chiedere un confronto scientifico aperto alle istituzioni; questa volta è stata inviata una Lettera aperta al Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale di Sanità, il Dr. Tedros Adhanom Ghebreyesus, per sollecitare una discussione su efficacia e sicurezza a medio termine dei prodotti utilizzati nell’attuale campagna vaccinale anti-COVID-19.

Basandosi sulle evidenze emerse dall’analisi della letteratura nazionale e internazionale e dei dati istituzionali la CMSi, sempre con spirito propositivo, contesta alcune prese di posizione dell’OMS come la volontà di vaccinare almeno il 70% dell’intera popolazione mondiale con vaccini anti-Covid-19 al fine di contenere la pandemia.

Tra le evidenze portate leggiamo che:

  • alcuni mesi dopo l’ultima dose la protezione dall’inoculazione non solo si riduce progressivamente, ma l’efficacia diventa negativa, cioè le persone non vaccinate ricevono meno diagnosi di SARS-CoV-2 rispetto alle persone della stessa fascia di età che sono state completamente vaccinate o hanno ricevuto anche dosi di richiamo (le possibili motivazioni sono dicusse anche QUI).
  • non si hanno sufficienti garanzie circa la sicurezza dei prodotti utilizzati: il numero di decessi per tutte le cause nel gruppo placebo rispetto al gruppo che riceveva il vaccino sperimentale era simile (Moderna) o inferiore (Pfizer-BioNTech). Inoltre gli studi sono stati successivamente interrotti vaccinando anche i membri del gruppo placebo, evitando così la possibilità di un follow-up a lungo termine, invalidando di conseguenza l’intero studio. I vaccini Pfizer e Moderna mRNA COVID-19 sono stati anche associati ad un rischio più elevato di eventi avversi gravi di particolare interesse nei partecipanti vaccinati rispetto ai controlli con placebo.
  • la proteina Spike prodotta a seguito di vaccinazione è stata rinvenuta in molti tessuti della persona inoculata, no solo nel sito di iniezione, e potrebbe essere essa stessa la causa degli effetti avversi della vaccinazione.
  • manca una sorveglianza attiva quindi la reale incidenza degli eventi avversi effetti è fortemente sottovalutata e le conseguenze a lungo termine non sono note.
  • in bambini e giovani adulti i vaccini a mRNA potrebbero essere coinvolti nell’eccesso di mortalità osservato in un certo numero di paesi europei dalla settimana 22 del 2021 fino a tutto il 2022-

La CMSi conclude la lettera esprimendo preoccupazione per il fatto che l’OMS trascuri o minimizzi i rischi connessi alla vaccinazione e si propone per una discussione aperta su efficacia e sicurezza a medio termine dell’attuale campagna di vaccinazione anti-COVID-19 che venga svolta tra operatori sanitari e ricercatori senza conflitto di interessi.

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti