Italia e Occidente, accogliere un bambino siriano non vi assolverà

Italia e Occidente, accogliere un bambino siriano non vi assolverà

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Oltre alla stupidità e all'universo, c'è un'altra cosa infinita: l'ipocrisia, soprattutto quando viene usata per la propaganda di guerra.

È il caso del bambino siriano Mustafa, 5 anni, nato senza arti inferiori. Lo scorso ottobre la foto che lo ritraeva in braccio al suo papà, anche lui senza una gamba perduta in un'esplosione di un ordigno (sotto accusa i russi o l'esercito siriano) fece il giro del mondo vincendo  il Siena international photo awards (Sipa) 2021. Non solo, suscitò un'onda emotiva, anche giustamente, ma fu, soprattutto, un veicolo di propaganda contro il governo siriano.

Il piccolo Mustafà è giunto adesso in Italia con tutta la sua famiglia, dove sarà curato e potrà successivamente restare nel nostro. Tutto giusto, ci mancherebbe. Restiamo umani.

Il problema è un altro. Di Mustafà in Siria ce ne sono migliaia. L'occidente, USA in testa e noi sciocca Italia a seguire,  non solo attraverso i suoi media ha fomentato una guerra per procura attuata con l'uso di bande terroristiche proveniente da più di 100 Paesi, ma abbiamo imposto sanzioni draconiane alla Siria, mettendo in ginocchio la popolazione, dal momento che impediscono l'acquisto di beni di prima necessità.

Washington ha armato con l'operazione Timber Sycamore i terroristi in Siria, ai tempi dell'amministrazione di Barack Obama, con Donald Trump ha inasprito le sanzioni con il Caesar Act, non contenta, ruba anche il petrolio e il grano ai siriani.

Proprio per la mancanza di farmaci per la cura del cancro, lo scorso aprile, Jad un bambino siriano è morto per una leucemia che in un altro paese sarebbe stata guaribile se il suo paese avesse avuto la possibilità di acquisire certi farmaci.

Si è mobilitato qualcuno, la Caritas, ONG, governi, media per salvare la vita al piccolo Jad? Nessuno. In occidente, notizie come queste non vengono riportate, perché sono la cattiva coscienza dei governi e di tutto il carrozzone a sostegno, media in particolare compresi, e riportandole l'opinione pubblica capirebbe quanto sono ipocriti i loro governi che usano i loro drammi per i loro scopi politici.

Per questo forse, oltre alla stupidità, all'universo, all'ipocrisia, di infinito c'è anche la meschinità.

Non sarà ospitando, anche giustamente Mustafà e la sua famiglia, che l'Italia si potrà auto assolvere di far fatto parte di coloro che hanno distrutto un paese come la Siria che non aveva attaccato nessuno.

La storia ha già condannato l'Italia.

Francesco Guadagni

Francesco Guadagni

 

Nato nell'anno di grazia 1979. Capolavoro e mancato. Metà osco, metà vesuviano. Marxista fumolentista. S.S.C.Napoli la mia malattia. Pochi pregi, tanti difetti.

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Il marcio del finto sindacato viene alla luce di Savino Balzano Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico di Pasquale Cicalese Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito di Gilberto Trombetta Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito

Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti