Il "carro armato volante" russo T-80BVM "surclassa" il Leopard 2 MBT in Ucraina

Il "carro armato volante" russo T-80BVM "surclassa" il Leopard 2 MBT in Ucraina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il carro armato T-80BVM russo è stato elogiato per le sue prestazioni in combattimento, mentre il Leopard 2 tedesco ha faticato ad eguagliare il mezzo da combattimento russo in condizioni militari difficili, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Sputnik, che ha citato la pubblicazione cinese Sohu. 

Il Leopard 2, secondo l'articolo, ha limiti di potenza e incontra difficoltà ad adattarsi a diversi terreni, in particolare rimanendo bloccato in condizioni di fango.

Un fattore chiave che contribuisce alla superiorità del T-80BVM è il suo potente motore a turbina a gas, che offre eccellenti capacità di attraversamento del terreno. Questa caratteristica consente al carro armato russo di spostarsi facilmente sul campo di battaglia, mentre il Leopard 2 ha difficoltà a gestire terreni diversi.

L'articolo sottolinea anche la potenza di fuoco del T-80BVM russo, evidenziandone l'impatto significativo sul campo di battaglia.

L'ammodernamento tecnico ha ulteriormente migliorato le sue capacità, con miglioramenti che includono un nuovo sistema di comunicazione, una maggiore protezione e dispositivi avanzati di controllo del fuoco e di visione notturna.

"Il T-80BVM si dimostra un veicolo più conveniente sia in termini di prezzo che di qualità. La sua produzione utilizza materiali poco costosi senza compromettere la sua potenza d'urto", si legge nell’articolo.

La valutazione complessiva suggerisce che la capacità del T-80BVM russo di eccellere in ambienti diversi e difficili, insieme alle sue caratteristiche aggiornate, lo posiziona come un potente concorrente sul campo di battaglia moderno. 

In precedenza, la China National Radio (CNR) aveva elogiato il carro armato russo T-80 per l’efficacia in combattimento, sottolineando la sua capacità di eseguire manovre ad alta velocità e di operare efficacemente a basse temperature.

Al contrario, il carro armato Leopard, pur avendo svolto un ruolo importante nel rafforzamento delle forze armate ucraine, non è stato all'altezza delle aspettative che aveva suscitato, che lo dipingevano come un'arma in grado di cambiare le carte in tavola e di arrecare un danno sostanziale all'esercito russo.

Le prestazioni del carro armato sono state ostacolate da una serie di problemi, tra cui la scarsità di parti essenziali, un processo di riparazione lungo e dispendioso e carenze nella fornitura di munizioni.

T-80BVM

Il T-80BVM è una versione modernizzata del precedente carro armato da combattimento T-80BV, originariamente prodotto dall'Unione Sovietica.

Questi aggiornamenti sono stati sviluppati e implementati dall'industria militare russa, con l'obiettivo principale di aumentare l'efficacia di combattimento del carro armato nel contesto della guerra del XXI secolo.

Secondo le valutazioni dei media e degli esperti russi, il T-80BVM ha dimostrato una notevole efficacia nel conflitto in corso in Ucraina, portando a ulteriori miglioramenti basati sull'esperienza di combattimento acquisita nella regione.

Nel settembre 2023, Alexander Potapov, direttore generale di Uralvagonzavod, ha annunciato che l'esercito russo aveva incaricato l'azienda di riprendere la produzione di carri armati T-80 aggiornati.

Questi carri armati aggiornati sono entrati in azione per la prima volta nella zona di combattimento della Repubblica Araba Siriana, dimostrandosi molto efficaci, ha spiegato l’esperto militare russo Alexei Leonkov. 

Chiamati carri armati "volanti", sono dotati di motori aeronautici e possono raggiungere una velocità massima di oltre 80 chilometri all'ora, fornendo essenzialmente al carro armato la capacità di "volare".

In particolare, questi carri armati sono dotati di un sistema di stabilizzazione dei cannoni che consente loro di effettuare tiri di alta precisione mentre sono in movimento, anche sopra gli ostacoli. 
Originariamente progettato per operazioni di combattimento in condizioni artiche, il T-80BVM ha dimostrato la sua efficacia in vari ambienti.

Il motore a turbina a gas del T-80 non solo contribuisce all'impressionante velocità del carro armato, ma ne migliora anche le prestazioni complessive sul campo di battaglia. 

Il T-80BVM Modello 2023 incorpora diverse altre caratteristiche avanzate per aumentare le sue capacità difensive. In particolare, il carro armato è dotato di una corazza a gabbia metallica rinforzata, posizionata sulle sezioni superiore e posteriore della torretta e dello scafo. 

Questo miglioramento del design serve a rafforzare la protezione contro minacce come le granate con propulsione a razzo (RPG) e i droni kamikaze. 

Inoltre, il carro armato è dotato del sistema di disturbo elettronico anti-drone Volnorez con due antenne omnidirezionali. 

Queste antenne a base magnetica facilitano l'installazione senza la necessità di modifiche strutturali e consentono di sopprimere efficacemente i droni in un raggio di 600-1000 metri. 

Il pannello di controllo di questo sistema avanzato è situato all'interno del serbatoio ed è alimentato direttamente dalla rete di bordo, il che garantisce un'integrazione e un funzionamento senza problemi.

Inoltre, il modello T-80BVM introduce un mirino termico 1PN96MT aggiornato, che supera le capacità del suo predecessore, il mirino Sosny-U.

T-80BVM vs Leopard 2

Il carro armato T-80BVM, come abbiamo visto, può essere considerato superiore al carro armato Leopard 2 per diverse caratteristiche chiave. La tecnologia avanzata, la mobilità superiore e le maggiori capacità di protezione, lo rendono oggettivamente superiore al suo concorrente tedesco negli scenari di conflitto moderno. 

Infine, il carro armato T-80BVM offre una soluzione più economica rispetto al Leopard 2. Nonostante le sue capacità superiori, il T-80BVM può essere prodotto a un costo inferiore. Ciò lo rende un’opzione più praticabile per i paesi con budget per la difesa limitati, consentendo loro di acquisire un carro armato altamente capace senza compromettere le proprie risorse finanziarie. D'altra parte, il Leopard 2 è noto per i suoi elevati costi di produzione e manutenzione, che ne limitano l'accessibilità e la convenienza per molte nazioni.

In conclusione, il carro armato T-80BVM emerge come una scelta superiore al Leopard 2 grazie alla sua tecnologia avanzata, mobilità superiore, capacità di protezione potenziate e rapporto costo-efficacia. Con le sue caratteristiche all'avanguardia, questo carro armato offre agli operatori un vantaggio significativo sul campo di battaglia, migliorando l'efficacia complessiva del combattimento. Pertanto, per i paesi che cercano una soluzione altamente capace ed economicamente vantaggiosa, il T-80BVM si distingue come l’opzione preferita rispetto al Leopard 2.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti