Il bombardiere cinese stealth H-20 è in grado di attaccare le basi statunitensi a Guam

Il bombardiere cinese stealth H-20 è in grado di attaccare le basi statunitensi a Guam

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il bombardiere stealth cinese H-20 è in grado di attaccare con missili nucleari o convenzionali la base militare statunitense a Guam, oltre la costa cinese.

 

Questo è quanto indica un rapporto del think tank britannico Royal United Services Institute ed evidenzia che l’aviazione militare e la Marina cinese "sono attualmente configurate come forze regionali per un conflitto all'interno della prima catena di isole, con capacità specifiche e risorse aggiuntive mirate a neutralizzare o sopprimere la base statunitense a Guam”.

 

Il rapporto suggerisce che l'aviazione cinese può mostrare muscoli agli avversari grazie al suo bombardiere nucleare subsonico H-20, un'arma a lungo raggio che dà al gigante asiatico la possibilità di effettuare operazioni militari in altri continenti.

 

Le eccezionali capacità dell'H-20 hanno spaventato gli esperti e gli analisti militari statunitensi. Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (il Pentagono) ha stimato nel suo 'China 2020 Military Power Report' che il bombardiere può avere una portata fino a 8.500 km, il che significa che la base di Guam, a 3.200 km da la costa della Cina può essere facilmente attaccata.

 

La rivista statunitense ‘The National Interest’ afferma che il bombardiere cinese H-20 è anche in grado di colpire obiettivi alle Hawaii, isola situata nell'Oceano Pacifico.

 

L'H-20 è simile nel design ai bombardieri B-1 e B-2 statunitensi, così come al PAK-DA della Russia. Il bombardiere consente alla Cina di lanciare attacchi nucleari dall'aria, dalla terra e dal mare; capacità che finora hanno solo Washington e Mosca.

 

Negli ultimi anni, la Cina ha fatto passi da gigante nello sviluppo militare, inclusi missili ipersonici, spazio militare e tecnologia informatica. Gli Stati Uniti sono fortemente preoccupati per l'ascesa del gigante asiatico come una minaccia per la sua sicurezza economica e nazionale.

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti