Il blocco commerciale tra Algeria e Spagna minaccia un business di miliardi di euro

Il blocco commerciale tra Algeria e Spagna minaccia un business di miliardi di euro

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il blocco commerciale tra Algeria e Spagna annunciato questa settimana minaccia un business che nel 2021 ha spostato poco più di 7 miliardi di euro di prodotti su entrambi i lati del confine.

Il provvedimento, adottato da Algeri in risposta al sostegno del governo di Pedro Sánchez al piano di autonomia del Marocco per il Sahara occidentale, ha destato preoccupazione, non solo in Spagna, ma in tutta l'Unione Europea, che ritiene  possa essere un violazione dell'accordo di associazione che ha con il Paese africano.

Secondo i dati della Segreteria di Stato al Commercio, nel 2021 la Spagna ha importato dall'Algeria merci per un valore di 4.768 milioni di euro, mentre le esportazioni verso il Paese africano sono state solo 1.887 milioni.

Tuttavia, la più grande preoccupazione della Spagna è che le esportazioni di gas dell'Algeria ne risentiranno, dato che il 91% delle importazioni sono prodotti energetici, in particolare idrocarburi e derivati, secondo  i media.

Il 97% del gas naturale che la Spagna importa proviene dalla Repubblica Algerina, che ne fa il suo terzo cliente con 2.082 milioni di euro destinati principalmente a pagare la bolletta del gas, quasi il valore di tutte le vendite dalla Spagna al Paese africano.

In questo senso, il ministro degli Esteri, José Manuel Albares, ha escluso giovedì che la decisione di Algeri riguarderà il gas e ha ricordato che le compagnie energetiche che hanno rapporti commerciali con l'Algeria gli hanno detto che "non c'è difficoltà" nel mantenere il flusso di gas tra i due paesi.

Secondo il quotidiano online Público, i mercati agricoli potrebbero essere maggiormente colpiti , poiché l'Algeria ha un peso significativo nelle importazioni nazionali ed è uno dei cinque mercati internazionali in cui la Spagna va per acquistare carne, pesce, oli o cereali. 

L'Algeria, invece, è uno dei principali acquirenti di bestiame e prodotti agricoli dalla Spagna, con transazioni del valore di 435 milioni di euro.

D'altra parte, Algeri ha assicurato che la fornitura di gas alla Spagna non ne risentirà. "Inoltre, e per quanto riguarda le consegne di gas in Spagna, l'Algeria ha già fatto sapere attraverso la voce più autorevole, quella del Presidente della Repubblica, che continuerà a rispettare tutti gli impegni presi in questo contesto. Le società commerciali rispetteranno tutti i loro impegni contrattuali", si legge in un comunicato la missione algerina presso l'UE.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti