"Gaza come Auschwitz". Arriva la risposta del museo polacco alle parole shock del sindaco israeliano

"Gaza come Auschwitz". Arriva la risposta del museo polacco alle parole shock del sindaco israeliano

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Agata Iacono

Ha fatto discutere, non sull'istituto LVCE nostrano, (troppo impegnato al casus Ferragnez, dopo aver esaurito il filone patriarcato), la polemica tra il Museo di Auschwitz e una terrificante proposta riportata sul Jerusalem Post.

Il Museo di Auschwitz in Polonia ha criticato lunedì sui social media, su X, le "proposte" del capo del Consiglio di Metula, David Azoulai, durante un'intervista con 103FM. Azoulai ha infatti chiesto di trasformare la Striscia di Gaza in un museo vuoto, simile all’ex campo di concentramento nazista, paragonandolo apertamente al terrorismo.

Sostiene che tutti i palestinesi di Gaza debbano  essere inviati nei campi profughi in Libano, istituendo, quindi, una zona cuscinetto di sicurezza a Gaza, resa vuota, rasa totalmente al suolo, per "assomigliare" ad Auschwitz. "L'intera Striscia di Gaza dovrebbe essere svuotata e rasa al suolo, proprio come ad Auschwitz. Che diventi un museo, che mostri le capacità dello Stato di Israele e dissuada chiunque dal vivere nella Striscia di Gaza" - ha detto Azoulai - "Dovremmo lasciare Gaza desolata e distrutta affinché serva da museo, dimostrando la follia delle persone che vivevano lì."

Questa è la risposta del Museo di Auschwitz:

"La memoria delle vittime di Auschwitz è stata, a volte, violata e strumentalizzata in varie dichiarazioni estreme. David Azoulai sembra voler utilizzare il simbolo del cimitero più grande del mondo come una sorta di espressione simbolica malata, piena di odio, pseudo-artistica.

Invocare atti che sembrano trasgredire qualsiasi legge civile, bellica, morale e umana, che può suonare come un appello a un omicidio su scala simile a quello di Auschwitz, mette l’intero mondo onesto faccia a faccia con una follia che deve essere affrontata e fermamente respinto.

Ci auguriamo che le autorità israeliane reagiscano a tali abusi vergognosi, poiché il terrorismo non potrà mai essere una risposta al terrorismo."
 
 
 

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa e antropologa

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti