Erdogan lancia il caccia di quinta generazione TF-X della Turchia

Erdogan lancia il caccia di quinta generazione TF-X della Turchia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

Novità per quanto riguarda il caccia di quinta generazione della Turchia. Ad annunciarle è il presidente Recep Tayyip Erdogan. Il caccia di produzione nazionale, sul cui sviluppo Ankara ha accelerato dopo essere stata esclusa dagli Stati Uniti dal programma F-35, farà il suo primo volo nel 2025. 

Il caccia stealth turco di quinta generazione TF-X uscirà dagli hangar nel 2023, ha dichiarato il presidente in occasione della cerimonia di apertura di 16 fabbriche che opereranno nella Zona Industriale Spaziale e Aerospaziale nella capitale Ankara, un hub ingegneristico per la produzione dell'innovativo jet da combattimento, come riferisce il quotidiano Daily Sabah. 

"Prenderà il suo posto nei cieli nel 2029 come forza d'attacco dell'aeronautica militare turca, dopo aver completato con successo le sue procedure di test", ha affermato Erdogan. 

Circa 2.300 ingegneri coinvolti nel progetto svolgeranno il loro lavoro in questo hub, ha poi sottolineato il leader turco. 

La Turchia fa parte del club elitario dei 10 paesi al mondo che possono progettare e costruire le proprie navi da guerra ed è anche tra i primi tre produttori di droni. 

Il caccia stealth turco dovrebbe avere una lunghezza di circa 19 metri, con un'apertura alare di circa 12 metri e dovrebbe essere capace di spingersi sino a un’altitudine di circa 55.000 piedi.

Il caccia dovrebbe sostituire la flotta esistente di caccia F-16 Falcon in servizio con l'aeronautica militare turca e probabilmente soddisferà i requisiti della nazione per il combattimento aereo fino all'anno 2070.

Secondo alcune fonti, il caccia avrà capacità di attacco superiori e una tecnologia stealth, che consentirà al caccia di evitare di essere rilevato sui radar nemici.

Sarà inoltre dotato di caratteristiche moderne come la fusione multi-sensoriale, una migliore consapevolezza della situazione, alloggiamenti interni per le armi e un'elevata manovrabilità.

Secondo alcune indiscrezioni di stampa, i potenziali partner o acquirenti del caccia TF-X includono Bangladesh, Pakistan, Indonesia e Kazakistan.

 

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti