El Pais anticipa il "pacco" per l'Italia del Consiglio europeo di domani

El Pais anticipa il "pacco" per l'Italia del Consiglio europeo di domani

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Antonio Di Siena


Filtrano autorevoli indiscrezioni riguardo il piano che domani sarà discusso al Consiglio europeo. 

Secondo quanto riportato da El País (e confermato da Vitor Constancio) la Commissione UE ha pronto un piano di risanamento da 1,6 trilioni di €. 

Un sacco di soldi eh!!!

Ma da dove intendono prenderli?

Semplice. Aumentando i contributi dei paesi membri al bilancio UE! Contributi che, entro il 2022, dovranno raggiungere la quota ragguardevole dell'1,9% del PIL europeo (quasi il doppio dell’attuale). 

Il progetto prevede di innalzare il massimale (oggi pari all'1,20%) fino all’1,36% del reddito nazionale lordo. Un piano complessivo da 1,6 trilioni di € ma senza debito perpetuo. Anche perché la BCE non potrebbe acquistarlo (e il 5 maggio c’è sempre la corte Costituzionale tedesca.. ). 

Il fondo comune pertanto sarà vincolato al bilancio pluriennale dell'UE (per far contenti i tedeschi), e soprattutto prevederà un piano di rimborso. 

Praticamente stiamo parlando di un gigantesco MES. 

Niente soldi freschi. E niente super alabarda spaziale di liquidità. 

Ma ancora una volta solamente soldi da prendere a prestito per ricapitalizzare (con denaro pubblico) le società (private) in difficoltà. Senza ovviamente poterle nazionalizzare, perché le norme UE lo vietano e continueranno a vietarlo (si sa che c’è la concorrenza..). 

L’ennesima perdita di tempo quindi. Oppure, detto più banalmente, l’ennesima presa per il culo. 

Ma non avevamo il minimo dubbio.



Almeno noi.
 

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti