Deserto del Negev, Israele continua a usurpare terre e reprimere i palestinesi

Deserto del Negev, Israele continua a usurpare terre e reprimere i palestinesi

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

 

Le forze israeliane effettuano attacchi contro manifestanti palestinesi da giorni nel deserto di Al-Naqb (Negev), nel sud dei territori palestinesi occupati.

Sembra che le aggressioni contro i palestinesi siano tutt'altro che finite. Le forze di sicurezza del regime israeliano continuano i loro attacchi contro la popolazione beduina in diversi villaggi nel deserto di Al-Naqb, nel Negev, nel sud dei territori palestinesi occupati. 

I poliziotti hanno disperso i manifestanti nel villaggio di Al-Atrash, dove le persone stavano protestando per il terzo giorno consecutivo contro un controverso progetto di rimboschimento del Jewish National Fund.

Questi scontri hanno lasciato decine di palestinesi feriti. I manifestanti hanno bollato il progetto come una misura politica che mira ad espellerli dalla città.

Inoltre, ieri soldati di occupazione hanno arrestato circa 20 beduini, tra cui donne e adolescenti. Più di 250.000 beduini vivono da tempo nella zona.

Secondo i manifestanti, il progetto mira l controllo delle loro terre e costituisce un ostacolo nella loro lotta affinché questo regime riconosca ufficialmente i loro villaggi.

Sulla stessa linea, i movimenti di resistenza palestinese hanno espresso il loro sostegno al popolo del Negev per contrastare i tentativi di Tel Aviv di colonizzare la terra palestinese. 

Da HAMAS hanno assicurato che la repressione israeliana non dissuaderà il popolo dal continuare a difendere il proprio legittimo diritto.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia di Giorgio Cremaschi La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

Vertice Blinken-Lavrov: gli Usa "gonfiano i muscoli" ma... di Marinella Mondaini Vertice Blinken-Lavrov: gli Usa "gonfiano i muscoli" ma...

Vertice Blinken-Lavrov: gli Usa "gonfiano i muscoli" ma...

CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO di Savino Balzano CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO

CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

La situazione Nato-Russia precipita di Giuseppe Masala La situazione Nato-Russia precipita

La situazione Nato-Russia precipita

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa di Antonio Di Siena Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti