Der Spiegel si scusa dopo aver scritto che le truppe americane e non quelle sovietiche avevano liberato Auschwitz

Der Spiegel si scusa dopo aver scritto che le truppe americane e non quelle sovietiche avevano liberato Auschwitz

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Der Spiegel ha pubblicato le scuse per la sua recente pubblicazione secondo cui furono le truppe statunitensi a liberare il campo di concentramento di Auschwitz dalle truppe naziste.


“Abbiamo fatto questo errore estremamente imbarazzante giovedì sera […] per il quale possiamo solo scusarci. Lo abbiamo corretto venerdì mattina [dicendo che Auschwitz è stato liberato dall'Armata Rossa]. Partiamo dal presupposto che lo screenshot di giovedì sta circolando come una punizione giusta”, ha sottolineato Der Spiegel in un tweet alla fine della scorsa settimana.
  
 
 
Questa dichiarazione segue una pubblicazione della rivista  nella quale mostrava un'immagineo sulla sua pagina Twitter, sostenendo che l'esercito americano ("Amerikanischen Armee") fu quello che liberò Auschwitz durante la seconda guerra mondiale.

 Der Spiegel / Screenshot
 
Giusto per ribaderlo a liberare il campo di concentramento di Auschwitz furono i soldati dela 100a divisione di fanteria e la 60a armata del 1° fronte ucraino dell'Armata Rossa sovietica. Nessun militare americano ha preso parte alla liberazione.
 
 

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti