"Criminale di guerra! Via! Vergogna!". Le contestazioni (censurate) a G.W. Bush e Hillary Clinton

"Criminale di guerra! Via! Vergogna!". Le contestazioni (censurate) a G.W. Bush e Hillary Clinton

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Tra lunedì e venerdì scorso due episodi isolati ma in un certo qual senso legati dalla motivazione delle contestazioni, sono stati completamente taciuti dal maistream.

Sia l'ex Presidente G.W Bush che l'ex segretario di Stato Hilalry Clinton sono stati contestati in maniera differente, come criminali di guerra.

G.W Bush è stato contestato da Mike Prysner, attivista politico e reduce della Guerra all'Iraq del 2003, quel conflitto mosso con le false accuse delle armi di distruzione di massa possedute da Saddam Hussein. Una contestazione durissima, dove Preysner ha urlato più volte contro Bush invitandolo a scusarsi per i morti irachnei e per le menzogne.

 

 

Riguardo Hillary Clinton la contestazione è stata effettuata ieri al grido " Criminale di guerra! Via! Vergogna!" durante il suo insediamento come rettore alla Queen's University di Belfast, in Irlanda del Nord. Ricordando il suo ruolo nefasto nel deporre Gheddafi in Libia riducendo il paese arabo in  macerie e in balia di bande criminali.

Come è noto, Bush è repubblicano, Clinton democratica, ma la sostanza non cambia. Entrambi portano avanti le politiche di aggressione degli Usa, della sua macchina bellica.

Ecco perché è meglio censurare le contestazioni, non importa chi sia, democratico o repubblicano, non si deve mettere in dubbio la strategia guerrafondaia degli Usa degli ultimi 30 anni, tantomeno ricordare le sue morti e le sue distruzioni.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori? di Savino Balzano Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni di Thomas Fazi Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta di Antonio Di Siena Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

La violenza di Schrodinger di Gilberto Trombetta La violenza di Schrodinger

La violenza di Schrodinger

La rabbia sociale non è fascismo di Michelangelo Severgnini La rabbia sociale non è fascismo

La rabbia sociale non è fascismo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti