Blinken spinge per consentire all'Ucraina di colpire il territorio russo con armi USA

Blinken spinge per consentire all'Ucraina di colpire il territorio russo con armi USA

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Dave Camp. - News.Antiwar

Il Segretario di Stato Antony Blinken sta spingendo all'interno dell'amministrazione Biden per consentire all'Ucraina di utilizzare sistemi missilistici e altre armi fornite dagli Stati Uniti per colpire il territorio russo, secondo quanto riportato questo mercoledì dal New York Times.

Il quotidiano ha riferito che è in corso un "vigoroso dibattito" all'interno dell'amministrazione sulla scia della nuova offensiva russa a Kharkiv, lanciata da oltre il confine nell'oblast' di Belgorod, in Russia.

Non è chiaro quanti altri funzionari di alto livello siano d'accordo con Blinken, ma sta crescendo la pressione sul Presidente Biden affinché elimini il divieto per l'Ucraina di utilizzare armi statunitensi in territorio russo, divieto che, secondo il Times, è stato concepito per "evitare la terza guerra mondiale".

Anche il presidente della Camera Mike Johnson (R-LA) e molti altri membri del Congresso chiedono di revocare il divieto. L'ultra falco Victoria Nuland, che ha lasciato il Dipartimento di Stato a marzo, è apparsa questa settimana su ABC News per fare un appello all'Ucraina affinché estenda l'uso delle armi statunitensi al territorio russo.

"Penso che ci sia anche la questione se noi, gli Stati Uniti e i nostri alleati, dovremmo dare loro più aiuto nel colpire le basi russe, cosa che finora non siamo stati disposti a fare", ha spiegato Nuland.

"Penso che se gli attacchi provengono direttamente da oltre la linea di confine in Russia, quelle basi debbano essere prese in considerazione, sia che vengano lanciati missili sia che vengano rifornite di truppe", ha aggiunto.

Mosca ha recentemente avvertito il Regno Unito che se l'Ucraina avesse utilizzato armi britanniche in territorio russo, le forze russe avrebbero preso di mira i siti militari britannici in Ucraina "e non solo". L'avvertimento è arrivato dopo che il ministro degli Esteri britannico David Cameron ha dichiarato che l'Ucraina ha il "diritto" di usare le armi britanniche per attaccare la Russia.

La Russia sta attualmente conducendo esercitazioni nucleari tattiche, lanciate in risposta alla retorica provocatoria dei funzionari occidentali sull'invio di truppe in Ucraina. Secondo il Times, anche gli Stati Uniti starebbero valutando la possibilità di dispiegare truppe per l'addestramento, anche se il presidente degli Stati Maggiori Riuniti, gen. Charles Q. Brown, ha dichiarato che al momento non vi sono "piani" in tal senso.

Tradotto con DeepL.com (versione gratuita)

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Israele arranca – Salvo Ardizzone di Giacomo Gabellini Israele arranca – Salvo Ardizzone

Israele arranca – Salvo Ardizzone

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Autonomia differenziata: perché Mattarella non interviene? di Alberto Fazolo Autonomia differenziata: perché Mattarella non interviene?

Autonomia differenziata: perché Mattarella non interviene?

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza di Michele Blanco Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti