"Una deliberata provocazione". La Russia nega di aver attaccato obiettivi vicino al confine ucraino-polacco

"Una deliberata provocazione". La Russia nega di aver attaccato obiettivi vicino al confine ucraino-polacco

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La Difesa russa ha definito una provocazione le dichiarazioni dei media e dei funzionari polacchi sulla caduta di presunti missili russi nell'area di Przewoduv, non ci sono stati attacchi di armi russe vicino al confine ucraino-polacco.

"Le dichiarazioni dei media e dei funzionari polacchi sulla presunta caduta di missili" russi "nell'area dell'insediamento di Przewoduv sono una deliberata provocazione al fine di aggravare la situazione. Non sono stati effettuati attacchi contro obiettivi vicino all'Ucraina-Confine di stato polacco con mezzi di distruzione russi", ha affermato il ministero. .

Come sottolineato dal Ministero della Difesa russo, le fotografie del relitto pubblicate dai media polacchi dalla scena dell'incidente non hanno nulla a che fare con le armi russe.

La reazione del Pentagono

Il portavoce del Dipartimento della Difesa Usa, Pat Ryder, ha dichiarato durante una conferenza stampa che il Pentagono è a conoscenza delle notizie sulla caduta di missili in territorio polacco, sottolineando che per ora non può fornire ulteriori informazioni in merito.

"Non abbiamo alcuna informazione in questo momento per corroborare questi rapporti", ha precisato.

Il portavoce non ha riferito se ci sono piani per stabilire contatti tra Washington e Varsavia nel contesto della presunta caduta dei proiettili.

Alla domanda se la caduta del missile, se confermata, potrebbe innescare l'attivazione dell'articolo 5 della NATO sulla difesa collettiva, Ryder ha sottolineato che "non vuole speculare o ipotizzare". "Quando si tratta dei nostri impegni di sicurezza e dell'articolo 5, siamo stati molto chiari sul fatto che difenderemo ogni centimetro del territorio della NATO", ha sottolineato.

Due missili sono caduti questa sera  nella città polacca di Przewodów, vicino al confine con l'Ucraina, secondo quanto riferito ufficiosamente dalla stazione radio locale Radio ZET. Secondo i rapporti ci sono 2 morti. Sul luogo dell'incidente stanno lavorando gli agenti di polizia, la Procura e l'esercito polacco. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi" di Michelangelo Severgnini Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti