Russia: la Francia mente sull’invio di istruttori militari in Ucraina

Russia: la Francia mente sull’invio di istruttori militari in Ucraina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha accusato il primo ministro francese Gabriel Attal di non dire la verità quando afferma che il suo Paese non ha addestrato truppe del regime di Kiev in Ucraina.

In un'intervista a France 2, Attal ha dichiarato giovedì che dall'inizio del conflitto in Ucraina, la Francia ha addestrato “10.000 soldati ucraini” sul suo territorio o su quello dei suoi alleati, ma “mai” in Ucraina. Tuttavia, ha sottolineato che “la questione non è un tabù”.

"Il primo ministro ha improvvisamente iniziato a dire che non hanno addestratori [in Ucraina]. È una bugia e loro lo sanno", ha affermato il ministro degli Esteri russo valutando le dichiarazioni di Attal. In questo senso, ha sottolineato che i Paesi dell'Occidente stanno “silenziosamente” cercando di abituare “tutti” all'idea che “apparentemente non sta succedendo nulla”, mentre hanno intenzione di fare “un piccolo passo domani, dopodomani un altro”, in apparente riferimento al permesso concesso a Kiev di usare le armi che le forniscono per attaccare al confine con la Russia.

In precedenza, Lavrov aveva avvertito che gli addestratori francesi che lavorano in Ucraina rappresentano un “obiettivo legittimo” per Mosca. Martedì il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che tra loro ci sono già delle vittime.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi" di Michelangelo Severgnini Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti