Russia, i caccia Su-35 con il bombardiere Tu-160 alla parata per il Giorno della Vittoria a Mosca

Russia, i caccia Su-35 con il bombardiere Tu-160 alla parata per il Giorno della Vittoria a Mosca

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

I caccia multiruolo Su-35S scorteranno per la prima volta un bombardiere strategico Tu-160 durante la parata del Giorno della Vittoria sulla Piazza Rossa di Mosca il 9 maggio, ha annunciato Alexander Ivashkin, capo dell'addestramento tattico e delle armi aeree del centro di dimostrazione degli aeromobili. 

"Stiamo pianificando un volo in formazione tradizionale sulla Piazza Rossa, ma quest'anno è stato aggiunto un gruppo composto da un bombardiere strategico Tu-160 scortato da quattro caccia Su-35 del gruppo acrobatico dei Cavalieri Russi", ha detto, dopo una sessione di prova in volo della Parata del Giorno della Vittoria.

Le prove si sono svolte in condizioni meteorologiche avverse, ma i piloti sono pronti per svolgere compiti con qualsiasi tempo, ha sottolineato il dirigente come riporta l’agenzia TASS. 

Quest'anno, tre elicotteri da trasporto pesante Mi-26 apriranno la parata del Giorno della Vittoria sulla Piazza Rossa di Mosca il 9 maggio per celebrare il 76° anniversario della vittoria dell'Unione Sovietica sulla Germania nazista nella Grande Guerra Patriottica del 1941-1945. Saranno seguiti dagli equipaggi degli elicotteri da trasporto e d'attacco Mi-8, dalle cannoniere Mi-35 e Ka-52 e dalla squadra acrobatica Berkuts (Golden Eagles) che pilotano gli aeromobili Mi-28N, aveva riferito in precedenza il ministero della Difesa russo.

Il volo coinvolgerà anche bombardieri missilistici strategici Tu-160 e Tu-95MS, cisterne per il rifornimento aeree Il-78, aerei da trasporto militare Il-76, caccia Su-35S, bombardieri Su-34 e Su-24M e altri velivoli.

Il sorvolo sarà concluso dagli equipaggi dei caccia MiG-31K e Su-57 e anche da tre gruppi di aerei: lo stormo tattico del centro aeronautico di Lipetsk, gli aerei che eseguono l'acrobazia Kubinka Diamond e sei aerei Su-25 che faranno scarico di fumi speciali con i colori della bandiera nazionale russa.

Tutti i voli vengono effettuati ad altitudini comprese tra 180 e 550 metri e a velocità comprese tra 200 e 500 km/h, ha precisato il ministero.

La quinta prova della parte aviotrasportata della parata del Giorno della Vittoria si è svolta mercoledì su un campo di addestramento in Alabino, nei pressi dalla capitale russa. Ha coinvolto oltre 70 aerei ed elicotteri della forza aerospaziale russa.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti