National Corps, l'incredibile fake (autogol) di Mentana su Azov

National Corps, l'incredibile fake (autogol) di Mentana su Azov

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

 

Di Comitato per il Donbass Antinazista


Ci risiamo, è l'ora della rettifica Chicco! L'operazione dei giornalai di Open è chiarissima, vorrebbero sostenere che il Battaglione Azov una volta integrato nella guardia nazionale ucraina sia stato ripulito dai suoi elementi neonazisti.

Peccato che in questa foto di marzo ci siano proprio i membri dell'Azov che sollevano la bandiera del battaglione e quella del loro partito neo-nazista National Corps, che secondo Mentana e Puente sarebbero due organizzazioni distinte.

In effetti il Battaglione era stato fondato da Andriy Biletsky, un suprematista bianco che sosteneva che il ruolo dell'Ucraina fosse "guidare le razze bianche del mondo in una crociata finale... contro i subamani guidati dai semiti", ed essendo uno dei personaggi più impresentabili in Ucraina hanno deciso insieme ai suoi camerati che si sarebbe fatto da parte almeno pubblicamente, rimanendo alla guida del National Corps.

Questa scelta è stata presa per via delle polemiche internazionali sul fatto che l'occidente stava finanziando e armando una formazione militare dichiaratamente neo-nazista (tant'è che gli USA per un periodo smisero anche di armarli).

Così facendo l'Azov ha continuato a crescere con soldi e armi occidentali, mentre Biletsky rimaneva il vero leader ombra della formazione militare. A testimonianza di ciò ci sono decine di prove che forniremmo volentieri ai nostri fack-checker un po' imbranati di Open. 

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti