La Turchia ha reclutato 11.000 mercenari, proveniente per la maggior parte dalla Siria, per combattere in Libia

La Turchia ha reclutato 11.000 mercenari, proveniente per la maggior parte dalla Siria, per combattere in Libia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


L'Osservatorio siriano per i diritti umani (SOHR), con sede in Gran Bretagna, ha riferito che il numero di mercenari reclutati dalla Turchia per combattere in Libia era salito a circa 11.000, di cui 261 uccisi in combattimento.


 
L'osservatorio ha affermato che nuovi gruppi di centinaia di combattenti siriani sono arrivati ??in Libia attraverso la Turchia, dove si prevede che combatteranno al fianco delle forze del governo di accordo nazionale (GNA) contro l'esercito nazionale libico, guidato dal Generale Khalifa Haftar.
 
Secondo le statistiche SOHR, il numero di coscritti che hanno raggiunto finora il territorio libico sono circa 7.850, tra cui un gruppo non siriano, mentre il numero di reclute che sono arrivati ??nei campi turchi per ricevere addestramento è stato di circa 3.000.
 
Le Nazioni Unite hanno precedentemente condannato il flusso di armi e combattenti stranieri in Libia, ma non hanno commentato direttamente le notizie e le accuse secondo cui la Turchia avrebbe inviato combattenti legati all'ISIS e ad Al Qaeda per operare come mercenari in Libia.
 
 

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

L’Iran come la Siria nel 2011? di Francesco Santoianni L’Iran come la Siria nel 2011?

L’Iran come la Siria nel 2011?

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE di Marinella Mondaini L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva? di Michelangelo Severgnini Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti