La Russia rivela un nuovo documento sui laboratori biologici segreti della NATO in Ucraina

La Russia rivela un nuovo documento sui laboratori biologici segreti della NATO in Ucraina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Dal 2 gennaio la nostra pagina Facebook subisce un immotivato e grottesco blocco da "fact checker" appartenenti a testate giornalistiche a noi concorrenti. Aiutateci ad aggirare la loro censura e iscrivetevi al Canale Telegram de l'AntiDiplomatico

 

Esperti militari russi in materia radiologica, chimica e biologica hanno studiato una serie di documenti originali che rivelano i dettagli di un progetto segreto degli Stati Uniti e della NATO in Ucraina che indagava sulla trasmissione di malattie dagli animali all'uomo, ha riferito il portavoce del ministero della Difesa della Russia, Igor Konashénkov.

Le dichiarazioni sono state rilasciate durante una conferenza stampa sull'andamento dell'operazione militare in Ucraina. In particolare, il portavoce ha commentato che da anni e sotto il controllo immediato di esperti americani, in un laboratorio della città di Kharkov è stato condotto uno studio sulla trasmissione di malattie da parte dei pipistrelli all'uomo.

"Nell'ambito di un progetto statunitense, l’Istituto di Medicina Veterinaria di Kharkov ha studiato gli uccelli selvatici come portatori di influenza aviaria ad alta patogenicità ", ha aggiunto il funzionario militare.

Allo stesso tempo, ha ricordato, i laboratori ucraini stavano valutando le condizioni in cui i processi di trasmissione possono diventare ingestibili, causare danni economici e porre rischi per la sicurezza alimentare.

Grandi quantità di biomateriali umani sono state rimosse dall'Ucraina nel Regno Unito e in altri paesi europei.

"Nel prossimo futuro, pubblicheremo un nuovo pacchetto di documenti ricevuti dai dipendenti dei bio -laboratori ucraini e presenteremo i risultati dell’inchiesta", ha annunciato il portavoce.

  • Il 6 marzo Konashenkov aveva riferito che componenti di armi biologiche sono state sviluppate in laboratori ucraini situati vicino al territorio russo.
  • Il portavoce ha sottolineato che durante l'operazione militare speciale in Ucraina si è appreso che Kiev ha frettolosamente distrutto le prove di un programma di armi biologiche finanziato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.
  • Il 10 marzo, il capo delle truppe russe di protezione radiologica, chimica e biologica, Igor Kirillov, ha fornito questi dettagli sui progetti in corso nei laboratori biologici in Ucraina con il finanziamento degli Stati Uniti.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano di Savino Balzano Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato di Pasquale Cicalese Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti