La Russia porta Israele al Consiglio di sicurezza per gli attacchi alla Siria

La Russia porta Israele al Consiglio di sicurezza per gli attacchi alla Siria

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

A seguito degli attacchi di Israele a sud di Damasco, la Russia ha promosso una risoluzione contro Israele per aver violato le norme fondamentali del diritto internazionale.

Secondo i media israeliani, la Russia ha preparato una bozza di risoluzione contro Israele per presentarla al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (SCNU) per gli attacchi all'aeroporto internazionale di Damasco, alla capitale siriana e ad altre aree. 

Venerdì 10 giugno, il ministero della Difesa siriano ha riferito, in una dichiarazione, che il regime israeliano ha bombardato obiettivi a sud di Damasco. Sebbene la difesa antiaerea dell'esercito siriano sia riuscita ad abbattere la maggior parte dei missili, l'attacco ha causato la morte di un civile e alcuni danni materiali.

Il governo del presidente siriano, Bashar al-Assad, denuncia da sempre che i bombardamenti israeliani in realtà cercano di sostenere i terroristi attivi in ??Siria, in un momento in cui il Paese arabo continua a impegnarsi per ripristinare la sicurezza e la stabilità dopo anni di conflitto.

Secondo la suddetta bozza, il regime israeliano dovrebbe essere ritenuto responsabile degli attacchi che hanno gravemente danneggiato la capacità di fornire assistenza umanitaria alla Siria.

In questo contesto, la Russia ha espresso la sua "seria preoccupazione" all'ambasciatore israeliano a Mosca, Alexander Ben Zvi, per gli atti di violenza.

In precedenza, la Russia aveva avvertito che gli attacchi israeliani alle infrastrutture civili siriane violano le norme fondamentali del diritto internazionale, rappresentano seri rischi per il traffico aereo internazionale e mettono in serio pericolo la vita di persone innocenti.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti