La Cina e la Colombia portano i loro legami al livello di cooperazione strategica

La Cina e la Colombia portano i loro legami al livello di cooperazione strategica

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La visiti del presidente colombiano Petro in Cina porta definitivamente il suo paese fuori dall’influenza statunitense e proietta Bogotà nel nuovo mondo multipolare. Risulta quindi quasi naturale che i rapporti tra Cina e Colombia siano elevati a livello di cooperazione strategica, come annunciato dai due leader Xi Jinping e Petro nel vertice odierno, come riporta l’emittente RT ed evidenziano anche i media cinesi. 

"Ci capiamo e ci sosteniamo a vicenda negli interessi vitali. Siamo buoni amici e partner", ha osservato il leader cinese durante l'incontro con Petro, che è stato ricevuto nella Grande Sala del Popolo con gli onori militari.

Dopo l'incontro, i presidenti hanno condotto una cerimonia per la firma di 13 documenti di cooperazione bilaterale nei settori dei trasporti, della tecnologia, della cultura, della salute e dello sviluppo ecologico, riferisce W Radio.

L'agenda di Petro, incentrata sullo sviluppo dei legami commerciali, comprendeva anche un incontro con il presidente dell'Assemblea cinese, Zhao Leji, nonché eventi commemorativi come la deposizione di una corona di fiori in Piazza Tienanmen.

Metro di Bogotà

Il presidente ha incontrato anche il capo della società CHEC, che insieme alla Xi'an Metro Company Limited è responsabile della costruzione della prima linea della metropolitana di Bogotà, una questione che ha causato polemiche tra la presidenza colombiana e l'ufficio del sindaco della capitale.

"La nazione vuole accettare il finanziamento [al 100%] della metropolitana, che è tecnicamente fattibile, legalmente fattibile e tutti gli studi possono essere utilizzati. In questo modo avremmo una prima linea profondamente potente per le esigenze di una città delle dimensioni di Bogotà", ha dichiarato ai giornalisti colombiani.

In questo contesto, Petro, che ha insistito sul fatto che la prima sezione dovrebbe essere sotterranea, ha indicato che "c'è un accordo" con i partner cinesi sul fatto che "la prima linea può essere sviluppata in due fasi, una sopraelevata e una sotterranea".

Rilancio della rete ferroviaria

Petro ha inoltre condotto trattative con il China Civil Engineering Construction Corporation Consortium (CCECC) per il rilancio della rete ferroviaria colombiana.

Secondo il capo di Stato colombiano, questo e altri incontri con le società di infrastrutture del gigante asiatico sono serviti ad analizzare come utilizzare "la posizione geografica della Colombia che unisce l'Oceano Pacifico con l'Atlantico". "Possiamo sviluppare una rete ferroviaria nazionale in più sezioni, utilizzando i tratti della vecchia ferrovia e collegando così tutti i porti dei Caraibi", ha detto.

Questo potrebbe aiutare a risolvere "molti" dei problemi che attualmente affliggono il Canale di Panama, il cui funzionamento è stato influenzato dalla siccità.

Secondo i dati della Camera di Commercio colombiano-cinese, il Paese asiatico ha rappresentato il 23,1% delle importazioni totali della Colombia nel 2022, diventando il secondo partner commerciale dopo gli Stati Uniti, la cui quota è del 25,09%.

Nel 2019, i due Paesi hanno firmato un memorandum d'intesa per lo sviluppo di importanti progetti infrastrutturali e di trasporto.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La partita a scacchi più pericolosa di sempre di Giuseppe Masala La partita a scacchi più pericolosa di sempre

La partita a scacchi più pericolosa di sempre

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti