Il negazionismo de La 7 sul neonazismo ucraino. Le incredibili parole di Myrta Merlino su Azov

Il negazionismo de La 7 sul neonazismo ucraino. Le incredibili parole di Myrta Merlino su Azov

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

"E' stato considerato per molto tempo un battaglione quasi fuorilegge con simboli nazisti. In realtà sono uomini super addestrati che dall'Ucraina ci raccontano che siano stati inglobati interamente nell'esercito", Myrta Merlino.

Paolo Magri, Direttore dell'ISPI, e Myrta Merlino hanno dato vita al siparietto più incredibile di sdoganamento del neo-nazismo in Italia. 

Si fa fatica a stargli dietro, ma è più o meno andata così. Dopo le parole di Magri "è un battaglione dell'esercito" - intese non come il regime di Kiev e in particolare gli ultimi ministri degli interni dichiaratamente neo-nazisti hanno inglobato Bandera e i suoi nipoti nel governo, ma proprio come fate a dire che sono nazisti se sono nell'esercito - la conduttrice di La 7 ha dato il via alla più incredibile delle presentazioni fino a qua. Oltre Repubblica e i giornali più filo Nato. Qui siamo veramente oltre. 

Michelangelo Severgnini ha montato per l'AntiDiplomatico un breve video che vi fa comprendere meglio il livello miserrimo raggiunto dalla Tv italiana e dall'Ispi. Non vi aggiungiamo altro.

 

 

P.s. L'errore che si commette spesso è quello di pensare che sia solo il battaglione Azov ad essere l'elemento neo-nazista inglobato dal regime di Kiev. Parliamo di un fenomeno molto più ampio come illustra magistralmente lo storico Valerio Gentili per l'AntiDiplomatico. Un testo che farebbe molto comodo ai negazionisti de La 7.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti