Gli Stati Uniti prendono sul serio le parole di Putin sulle armi nucleari

Gli Stati Uniti prendono sul serio le parole di Putin sulle armi nucleari

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Nel suo discorso alla nazione il presidente Vladimir Putin ha annunciato una mobilitazione parziale per liberare definitivamente il Donbass dal giogo nazista, inoltre il leader russo ha avvertito coloro che "cercano di ricattare la Russia con le armi nucleari" che "la rosa dei venti potrebbe girare nella loro direzione". 

LEGGI PIANO CONTRO MERCATO DI PASQUALE CICALESE

A queste parole hanno prontamente reagito da Washington: John Kirby, coordinatore delle comunicazioni strategiche presso il Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca, ha dichiarato in un'intervista alla ABC che gli Stati Uniti prendono sul serio le parole del presidente Vladimir Putin sulle armi nucleari, ma non vedono la necessità di attivare le proprie forze di deterrenza strategica.

"Questa è una retorica irresponsabile per una potenza nucleare... Lo prendiamo sul serio", ha detto Kirby.

Inoltre Kirby ha affermato he gli Stati Uniti stanno monitorando la configurazione strategica della Russia e che in questo momento non ci sono i presupposti per un adeguamento della propria potenza strategica.

Alle parole di Putin ha replicato anche un portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, affermando che l'uso di armi nucleari da parte della Russia avrebbe conseguenze internazionali disastrose per lo Stato e lo renderebbe un "reietto" sulla scena mondiale.

In precedenza, il primo ministro belga Alexandre de Croo aveva invitato i Paesi dell'UE a non alimentare il fuoco e a rispondere con calma. Allo stesso tempo ha dichiarato di non voler interrompere le forniture belliche al regime di Kiev.

Non poteva infine mancare l’intervento del guerrafondaio principe Jens Stoltenberg, Segretario generale della NATO, il quale ha affermato che la Russia non sarà in grado di prevalere in un conflitto nucleare.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Vincoli esterni (e quelli interni) di Paolo Desogus Vincoli esterni (e quelli interni)

Vincoli esterni (e quelli interni)

Nuova strage di operai a Chieti: le fabbriche tossiche vanno chiuse! di Giorgio Cremaschi Nuova strage di operai a Chieti: le fabbriche tossiche vanno chiuse!

Nuova strage di operai a Chieti: le fabbriche tossiche vanno chiuse!

Caso Foa. Ma le avete ascoltato le parole del medico dello "scandalo"? di Francesco Santoianni Caso Foa. Ma le avete ascoltato le parole del medico dello "scandalo"?

Caso Foa. Ma le avete ascoltato le parole del medico dello "scandalo"?

Comunicato il nuovo incarico del generale Surovikin di Marinella Mondaini Comunicato il nuovo incarico del generale Surovikin

Comunicato il nuovo incarico del generale Surovikin

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

IL SOVRANISMO COSTITUZIONALE SPIEGATO FACILE DA LELIO BASSO di Gilberto Trombetta IL SOVRANISMO COSTITUZIONALE SPIEGATO FACILE DA LELIO BASSO

IL SOVRANISMO COSTITUZIONALE SPIEGATO FACILE DA LELIO BASSO

Giacarta può essere sconfitta? di Federico Greco Giacarta può essere sconfitta?

Giacarta può essere sconfitta?

"L'ultima spiaggia" dell'Europa di Giuseppe Masala "L'ultima spiaggia" dell'Europa

"L'ultima spiaggia" dell'Europa

Le varie previsioni sul futuro di Damiano Mazzotti Le varie previsioni sul futuro

Le varie previsioni sul futuro