Gaza, sale il bilancio dell’aggressione israeliana: 12 palestinesi uccisi e 80 feriti

Gaza, sale il bilancio dell’aggressione israeliana: 12 palestinesi uccisi e 80 feriti

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Gli aerei da guerra del regime israeliano hanno continuato a bombardare le aree nella parte orientale di Khan Younis, Striscia di Gaza, uccidendo un giovane palestinese e ferendone altri due, riferiscono i media palestinesi locali.

Nel frattempo, un altro attacco aereo israeliano ha preso di mira un motociclista nel quartiere Shuyaiyya di Gaza City.

Con questi attacchi, il regime di Tel Aviv ha così esteso la tensione al secondo giorno consecutivo dopo che, nelle incursioni di ieri, 10 palestinesi hanno perso la vita, tra i quali una bambina di 5 anni, e altri 80 sono rimasti feriti.

La Resistenza lancia 160 razzi contro obiettivi israeliani

Il movimento palestinese della Jihad islamica ha riferito oggi che, da venerdì sera a sabato mattina, i suoi combattenti hanno lanciato circa 160 razzi da Gaza verso i territori occupati da Israele.

Il sistema antimissilistico israeliano Iron Dome è stato completamente paralizzato dagli intensi e successivi lanci di missili da Gaza, mentre sirene di allarme sono state attivate in diverse località del centro e del sud dei territori occupati, come le città di Tel Aviv, Ashkelon, Ashdod, Bat Yam, Rishon LeZion e Sderot, oltre agli insediamenti vicino al Striscia.

La nuova escalation di tensione arriva dopo che lunedì scorso le forze israeliane hanno fatto irruzione nella casa di Bassam al-Saadi, uno dei leader della Jihad islamica, e lo hanno arrestato insieme al genero Ashraf al-Jada durante un raid notturno a Jenin campo profughi, nel nord della Cisgiordania occupata, dove  anche un adolescente palestinese è stato ucciso a colpi di arma da fuoco.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

L’Iran come la Siria nel 2011? di Francesco Santoianni L’Iran come la Siria nel 2011?

L’Iran come la Siria nel 2011?

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE di Marinella Mondaini L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva? di Michelangelo Severgnini Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti