Finlandia e Svezia nella NATO. Putin: Con espansione delle infrastrutture militari, la Russia risponderà

Finlandia e Svezia nella NATO. Putin: Con espansione delle infrastrutture militari, la Russia risponderà

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

"Per quanto riguarda l'allargamento […] dell'alleanza a Finlandia e Svezia, la Russia […] non ha problemi con questi Stati. E quindi, in questo senso, un'espansione a questi paesi non ci crea minacce dirette" ha assicurato Putin durante un vertice con i leader dei paesi membri dell'Organizzazione del Trattato per la sicurezza collettiva (CSTO).

"Ma un'espansione delle infrastrutture militari in questi territori susciterebbe sicuramente una nostra risposta. E vedremo quale sarà in base alle minacce che si creano per noi", ha aggiunto il presidente russo.

Allo stesso modo, Putin ha accusato la NATO di cercare di esercitare la sua influenza in un numero sempre maggiore di regioni del mondo.

"L'Alleanza euro-atlantica va oltre il suo scopo geografico, la [regione] euro-atlantica, sta cercando di diventare sempre più attivamente coinvolta negli affari internazionali, di controllare le situazioni di sicurezza internazionale e di influenzarle - e non nel migliore dei modi modo - in altre regioni del mondo. Ciò richiede sicuramente un'attenzione aggiuntiva da parte nostra", ha affermato Putin.

Vertice CSTO

Il vertice che si terrà questo lunedì a Mosca è dedicato al 30° anniversario della firma del Trattato di sicurezza collettiva (15 maggio 1992) e al 20° anniversario della creazione dell'Organizzazione (7 ottobre 2002).

All'incontro ha preso parte il presidente della Russia, Vladimir Putin; il Primo Ministro dell'Armenia, Nikol Pashinian; il presidente della Bielorussia, Alexander Lukashenko; il presidente del Kazakistan, Kasim-Yomart Tokáev; il presidente del Kirghizistan, Sadyr Zhaparov; il Presidente del Tagikistan, Emomali Rahmon, e il Segretario Generale della CSTO, Stanislav Zas.

Al vertice, i leader hanno concordato una dichiarazione congiunta in cui esprime preoccupazione per la situazione in Afghanistan e in altri territori confinanti con l'organizzazione, oltre a chiedere di ridurre le tensioni in Eurasia e di normalizzare le relazioni con la NATO. Hanno anche criticato l'uso selettivo del diritto internazionale e la pratica di non tenerne conto durante gli interventi nei conflitti.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti